Ecopunti e ritiro ingombranti, servizio Sistema Ambiente ritorna a regime

Dopo le polemiche di alcuni utenti tutte le attivit aggiuntive tornano alla normalità

Sistema Ambiente, tante polemiche nel periodo di lockdown. Servizi a singhiozzo, qualche ritiro saltato e una generale sensazione di una minore attenzione alla raccolta porta a porta. Poi, dopo il lockdown, con la riapertura dei centri di raccolta, sono state due le polemiche principali sollevate dagli utenti: una riguarda il mancato scomputo sulla tessera degli utenti dei conferimenti all’isola ecologica, l’altra la chiusura del servizio del ritiro a domicilio degli ingombranti.

In molti si sono rivolti alla nostra testata per lamentarsi del fatto che, a fronte di un pagamento del servizio solo rinviato, alcune possibilità per gli utenti sono state impedite, creando non pochi disagi e disparità di trattamento.

Sul tema, però, risponde direttamente l’azienda. “La scorsa settimana – dice sul tema degli ecopunti – nella prima settimana di riapertura delle stazioni ecologiche, gli ecopunti non erano stati assegnati solo a chi portava materiali che potevano essere conferiti anche con la raccolta porta a porta (cioè per esempio carta e cartone). Da questa settimana (da lunedì 18 maggio, ndr), l’assegnazione è ripartita nella sua completezza, quindi chi va alle stazioni ecologiche riceve i punti regolarmente”.

“Quanto al ritiro gratuito (massimo 3 pezzi) degli ingombranti – spiega Sistema Ambiente – viene effettuato regolarmente con appuntamento nei giorni di martedì e mercoledì. Il ritiro ingombranti a pagamento, invece, era stato sospeso per i casi non urgenti per seguire le indicazioni restrittive del governo. Ora, invece, sono ripartiti anche quelli: gli operatori hanno ricominciato a fare i sopralluoghi nelle case partendo dalle richieste arrivate nelle settimane scorse; dalla prossima settimana ripartiranno a fare i sopralluoghi anche per le richieste nuove e quindi tutto tornerà alla normalità”.

Anche il servizio dei rifiuti, dunque, è ormai in piena fase di ritorno alla normalità. Ma vediamo nel dettaglio:

Da ieri (20 maggio), infatti, è possibile accedere alla struttura ma solo su l’appuntamento (per prenotare: 0583.33211 e 800.275445).

Per garantire agli utenti e agli operatori la massima sicurezza, è consigliabile fissare l’appuntamento solo in caso di emergenza e solo se si è impossibilitati a sbrigare la pratica tramite mail, fax o posta. Per questo motivo, infatti, Sistema Ambiente ha predisposto una comunicazione diretta con i vari uffici: ufficio tariffa (tariffarifiuti@sistemaambientelucca.it), ufficio recupero crediti (recuperocrediti@sistemambientelucca.it), segreteria (infoa@sistemaambientelucca.it) e  ufficio recupero crediti Abaco (ufficiolegale@abacospa.it). Per quanto riguarda i fax, invece, i numeri sono 0583.331535 per l’ufficio tariffa e 0583.331563 per la segreteria.

Resta chiuso fino a nuova comunicazione l’ufficio distribuzione kit. Per richiedere i contenitori o la tessera Garby è possibile chiamare i numeri 0583.33211 e 800.275445 o inviare una mail all’indirizzo: infoa@sistemaambientelucca.it. Le consegne saranno effettuate a domicilio.

Riprendono, infine, anche i ritiri dei rifiuti ingombranti a pagamento: in questa settimana sono stati effettuati i sopralluoghi per le richieste rimaste inevase e la prossima settimana, invece, saranno accolte le nuove segnalazioni.

L’ingresso agli uffici è consentito a una sola persona per volta (o con accompagnatore per le persone non autosufficienti), con mascherina e dopo aver igienizzato le mani. È inoltre richiesto di mantenere la distanza di sicurezza.

Per eventuali ulteriori informazioni è possibile cliccare qui; 0583.343645; oppure pagina Facebook o profilo Instagram di Sistema Ambiente Lucca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.