Movida, arrivano gli steward per evitare gli assembramenti

L'iniziativa per la sicurezza dei locali di via dei Borghi: gli addetti alla sicurezza avranno il compito di impedire comportamenti pericolosi e far svolgere l'aperitivo in sicurezza

L’aperitivo in sicurezza? Si può nell’era del coronavirus. Quello che serve, oltre al buon senso dei clienti e soprattutto dei giovani, buona volontà anche nei titolari. A Lucca da questo fine settimana un gruppo di locali si sta organizzando per fare in modo che la movida vada avanti ma evitando in ogni modo possibile le scene che ad esempio si sono viste in città come Padova, alla fine del lockdown.

In centro storico i locali di via dei Borghi, uno dei luoghi principali della movida cittadina, dice fin da subito sì alla sicurezza di tutti. Il De Cervesia, Ciclo diVino, il Bardo e il Caffè Puccini infatti oltre a prendere tutte le misure del caso all’interno dei locali schiereranno due steward dell’agenzia Fox, specializzata in eventi e manifestazioni che si occuperanno, anche all’esterno, di evitare pericolosi assembramenti.

Una iniziativa che potrebbe essere estesa anche ad altri locali: i due addetti alla sicurezza ricorderanno i divieti e inviteranno, dove necessario, al rispetto delle regole indispensabili: distanza di un metro, utilizzo della mascherina quando non si consumano bevande e, soprattutto, niente assembramenti per strada.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.