Sistema Ambiente, rinvio scadenze solo per le utenze commerciali rimaste chiuse

Per tutti gli altri la scadenza è rimasta quella del 16 maggio scorso

Il 16 maggio è decorso il termine per il pagamento della seconda rata della tariffa rifiuti corrispettiva. Sistema Ambiente precisa che il pagamento della tariffa è rinviato al 30 novembre per le sole utenze non domestiche individuate nella deliberazione del consiglio comunale di Lucca numero 20 del 12 maggio: il rinvio è quindi limitato alle utenze non domestiche (con estensione agli alberghi, alle strutture ricettive e ai distributori di carburante) che hanno sospeso la propria attività in conseguenza dei provvedimenti emanati dal Governo per contrastare il diffondersi dell’epidemia da Covid-19.

Per queste stesse utenze, inoltre, è stato anche stabilito che la parte variabile della tariffa sarà ridotta dell’importo corrispondente al periodo di effettiva sospensione dell’attività e per tutte loro le scadenze delle rate della tariffa di maggio, settembre e novembre sono posticipate al 30 novembre.

Nulla cambia, invece, per le altre utenze industriali e commerciali che non hanno subito sospensioni o chiusure a causa del Covid-19: a queste è arrivato l’avviso per il pagamento della seconda rata della tariffa, che deve essere effettuato secondo le modalità stabilite.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.