San Francesco, riaprono domani la chiesa e i chiostri

Il presidente della Fondazione Crl, Marcello Bertocchini: "Un segnale importante per guardare al domani con fiducia"

A partire da domani (30 maggio) la chiesa e i chiostri del complesso conventuale di San Francesco saranno nuovamente aperti al pubblico.

Le misure restrittive dovute all’emergenza Covid-19 avevano infatti costretto la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca a chiudere la basilica e gli accessi che, attraverso i chiostri, ormai da sette anni costituiscono un frequentato collegamento tra piazza San Francesco e il Giardino degli Osservanti, da dove peraltro è possibile accedere anche in via dei Bacchettoni e al parcheggio Mazzini.

“Quelli del San Francesco – ha commentato il presidente della Fondazione, Marcello Bertocchini – sono stati sempre considerati i ‘nuovi spazi per la città’ sin dalla loro inaugurazione nel 2013. Un luogo di vita quotidiana, musica, intrattenimento e spettacolo. In questo momento così delicato vederli finalmente riaperti rappresenta per noi e, credo, per tutta la comunità un segnale importante per guardare al domani con fiducia”.

L’accesso alla chiesa sarà consentito, come di consueto, nei weekend dalle 10 alle 19, ovviamente nel rispetto delle norme vigenti in materia di distanziamento sociale. I chiostri saranno invece aperti tutti i giorni dalle 9 alle 20.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.