Scuole guida “bloccate”, la Provincia va in soccorso

Palazzo Ducale metterà a disposizione della Motorizzazione la Sala Tobino per lo svolgimento degli esami

La Provincia di Lucca viene in soccorso delle scuole guida che vedono bloccata la loro attività per la mancanza di protocolli per la sicurezza anti covid e di spazi per effettuare gli esami. Palazzo Ducale annuncia così di voler mettere a disposizione della Motorizzazione la sala Tobino per lo svolgimento degli esami di guida. Il presidente Luca Menesini si dice anche disposto a valutare altre possibilità.

“Come presidente della Provincia – afferma – sono stato interessato della situazione delle scuole guida dall’associazione Unasca e ho letto a mezzo stampa anche le necessità di Confarca. Ritengo che abbiano ragione: l’incertezza sull’esame della patente blocca la loro attività, anche se formalmente potrebbero svolgerla. In più prendere la patente è una conquista importante nella vita di un 18enne, il primo grande momento in cui assapora la libertà (e quindi anche la responsabilità, perché i due concetti vanno a braccetto) ed è giusto che dopo 2 mesi di lockdown possa finalmente raggiungere questo traguardo. Inoltre, molte persone hanno bisogno di prendere la patente per ottenere un posto di lavoro, e il diritto al lavoro va salvaguardato sempre. Non è pensabile che a qualcuno perda un’opportunità lavorativa perché non può sostenere l’esame di scuola guida”.

Pertanto mettiamo sala Mario Tobino a disposizione della Motorizzazione, ovviamente gratuitamente. La Motorizzazione dovrebbe occuparsi soltanto del rispetto dei protocolli di sicurezza legati al Covid-19. In alternativa, mettiamo a disposizione altri luoghi provinciali situati nei vari territori della provincia.  Questa situazione va risolta, e vogliamo che si risolva velocemente nell’interesse delle scuole guida che hanno bisogno di liquidità, dei nostri giovani e delle persone che hanno un’opportunità di lavoro. Siamo a disposizione per ogni soluzione concreta e pratica si intenda praticare: facciamo un passo in avanti tutti insieme, per favorire la ripresa di tutti i settori. È il momento di fare più del normale perché questa fase va superata e va superata al meglio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.