Torna dal parrucchiere dopo il lockdown e decide di pagare il doppio

Il bel gesto di solidarietà da Identikit Donna: "In 30 anni di lavoro non ci era mai successo"

Un taglio di capelli pagato il doppio del prezzo indicato sullo scontrino. Non si tratta di una truffa o di un errore, ma di un bellissimo gesto spontaneo di una cliente a seguito del lockdown. La toccante storia di solidarietà è avvenuta a Lucca, nel salone da parrucchiere di Identikit Donna, un negozio nato 22 anni fa da un’idea del titolare, un fan di Renato Zero, un vero sorcino.

Da quattro anni il negozio è passato a Marzia e Angela, con lo staff arricchito da Diana, una giovane ragazza dello Sri Lanka conosciuta come Chocco. Tutte e tre sono rimaste colpite da un gesto semplice, quanto strabiliante, di una loro storica cliente, una ragazza con un lavoro “normale”.

È una mattinata di post-lockdown, la ragazza si avvicina alla cassa e, dopo aver visto il conto, dice di voler pagare il doppio. Una delle titolari, presa di sorpresa dal singolare episodio, inizialmente è rimasta un po’ stranita: “Pensavo che non avesse capito il prezzo reale”. La risposta della cliente però è stata molto chiara: “Ho capito bene il prezzo, ma lascio volentieri il doppio perché in questo periodo di chiusura sarei venuta almeno altre due volte e mi fa piacere fare questo gesto”.

Una giornata che le titolari difficilmente dimenticheranno: “Sul momento siamo rimaste molto fredde, poi siamo diventate rosse: non ci aspettavamo assolutamente questo gesto. In 30 anni di lavoro, un gesto così eclatante non ci era mai successo. Avremmo voluto abbracciare forte la ragazza, ma per ovvi motivi di sicurezza non abbiamo potuto farlo”.

Dopo mesi difficili, lo staff di Identikit Donna è tornato a lavoro con una splendida accoglienza: “Fin dal primo giorno della ripartenza, il 18 maggio – raccontano Marzia e Angela -, ci sono arrivati fiumi di pensieri. Dolci, pasticcini, fiori, spumanti, colazioni pagate, pensieri scritti su Facebook, ma anche una bellissima poesia, Abbasso il Covid. Tuttora le persone passano davanti al nostro negozio per dirci un semplice in bocca al lupo. Grazie veramente a tutti per questi dolcissimi gesti e per la vicinanza dimostrata nei nostri confronti: non si sono dimenticati di noi titolari e della nostra Diana”.

Identikit Donna

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.