‘Ripartire in sicurezza’, lunedì lo sciopero della scuola

Natali (Cisl): "Vogliamo garanzie sulla ripresa a settembre e sui protocolli"

La Cisl scende in campo insieme alle altre sigle sindacali Flc Cgil, Uil Scuola Rua, Snals Confsal, Gilda Unams, per protestare “contro l’inconsistenza dell’azione di governo sulla scuola”.

Ripartire insieme. Ripartire in sicurezza è lo slogan ufficiale che il sindacato ha utilizzato per indire lo sciopero che si terrà lunedì (8 giugno) in tutta Italia e che nelle province di Lucca, Massa Carrara, Pistoia si articolerà in viare modalità, con flash mob, conferenze stampa o anche sit-in a distanza interpersonale e mascherine indossate delle Rsu davanti alle sedi scolastiche.

“La nostra organizzazione – dichiara Lucia Natali, segretaria generale Cisl Scuola Toscana Nord per le province di Lucca, Massa Carrara e Pistoia – è sempre stata al fianco della scuola,  degli insegnanti, degli Ata e in generale di tutta la comunità scolastica. Soprattutto in un periodo come questo, dove tutti i docenti di ogni ordine e grado hanno dovuto reinventarsi con la Didattica a Distanza, è necessario affiancarli maggiormente. Voglio ringraziare tutti docenti, veri eroi anche e soprattutto in tempo di emergenza sanitaria in cui  hanno saputo offrire l’ennesima prova di attaccamento al lavoro dedicandosi ben oltre l’orario, e che non hanno mai mollato la presa in questo tragico momento e che invece con sacrificio e dedizione hanno lavorato quotidianamente perché quel grande motore che è la scuola, non si fermasse mai. I docenti si sono messi in gioco e lo hanno fatto benissimo: imparando ad usare nuove tecnologie, nuove piattaforme, partecipando a molti webinar di formazione, e ancora a corsi di aggiornamento a distanza sulla sicurezza, e nel frattempo portando avanti le lezioni con gli alunni, inviando loro materiale quotidianamente, cercando di star loro  vicino anche se dietro uno schermo, di capirli e di dare agli studenti un supporto educativo e morale. Gli insegnanti sono eccezionali”.

È proprio anche nel riconoscimento di tutto ciò che lunedì si svolgerà lo sciopero unitario, ‘battezzato’ anche dalla segretaria generale nazionale Cisl, Maddalena Gissi, e dalla segretaria confederale, Annamaria Furlan.

Vogliamo garanzie sulla ripresa in sicurezza a settembre – puntualizza la referente di Cisl Scuola Toscana Nord – Chiediamo al ministro di far chiarezza sui protocolli da adottare e sulle ore di insegnamento. Settembre non è lontano, non possiamo arrivarci continuando a brancolare nel buio, serve programmazione, perchè scuola e società sono tutt’uno. E invitiamo al nostro fianco, in questa delicata e importantissima battaglia, anche tutte le associazioni, comitati, genitori e studenti perchè uniti verso un obiettivo comune si può solo acquistare forza“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.