Conflavoro dona al Comune le mascherine con lo stemma della città

I dispositivi sono progettati da artigiani lucchesi e saranno consegnati alla polizia municipale

Mascherine blu, lavabili e riutilizzabili, formate da quattro strati con a lato lo stemma della città. E’ questo l’omaggio di Conflavoro Pmi al Comune di Lucca. I dispositivi, provvisti di tutte le certificazioni sono stati consegnati questo pomeriggio (15 giugno) al sindaco Alessandro Tambellini e all’assessore al commercio Valentina Mercanti da Roberto Capobianco, fondatore di Sphera e presidente nazionale di Conflavoro Pmi. Le istituzioni consegneranno poi le mascherine ai dipendenti comunali, a partire dagli agenti della Polizia municipale.

Consegna mascherine al Comune con logo di Lucca

Le Italy mask sono dispositivi medici classe 1 certificati CE registrati al ministero della salute – evidenzia Roberto Capobianco –, ma soprattutto sono mascherine rigorosamente made in Tuscany e progettate da artigiani lucchesi. Crediamo infatti che il ritorno alle professionalità e alla grande qualità del territorio sia preminente per fare il bene della nostra economia. Oltretutto questi dispositivi medici sono completamente personalizzabili e dunque belli e piacevoli da indossare: la Italy mask può essere tagliata a misura di uomo, donna e bambino, disegnata con il colore, le immagini e i loghi che più si addicono ai gusti personali o alle necessità aziendali. Siamo onorati di poter donare questa innovativa eccellenza lucchese al sindaco Alessandro Tambellini e quindi all’intera città di Lucca”.

“Ringraziamo Conflavoro per l’iniziativa – commentano Tambellini e Mercanti – che da un lato dimostra solidarietà in un momento non facile, dall’altro dà un contributo al decoro e all’ambiente, abbattendo lo spreco delle mascherine monouso. Abbiamo intenzione di consegnare le mascherine ai lavoratori del Comune a partire dagli agenti della Polizia municipale, che potranno così indossare la mascherina con lo stemma della città. Hanno svolto un lavoro costante e capillare sul territorio: è anche grazie al loro impegno se Lucca ha imparato, pur fra mille difficoltà, a convivere con il virus”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.