Italian Cuisine, la scuola dello chef Pardini si sposta al Convictus foto

La nuova sede offrirà anche un servizio mensa agli ospiti dello studentato

La scuola internazionale di cucina italiana Italian Cuisine dello chef Gianluca Pardini riapre le porte dopo il periodo di chiusura forzata. E lo fa nella nuova sede: lo storico complesso dello studentato Convictus in via della Zecca 37 a Lucca. Il nuovo spazio sarà presentato sabato (27 giugno) con un tour esplorativo dei locali. Italian Cuisine, attiva da oltre 30 anni nel settore dell’educazione in campo culinario ed enogastronomico, mostrerà la nuova cucina, gli spazi per gli studenti, lo staff, le attività e il calendario didattico 2020.

La scuola vanta una pluriennale esperienza nel campo della formazione gastronomica-culinaria, con uno staff composto da professionisti del settore coordinato dallo chef e direttore della scuola Gianluca Pardini, istruttore onorario del College Of Du Page in Chicago, membro dell’associazione Escoffier, e Visiting professor in diverse scuole di cucina giapponesi, americane, russe e lituane. Durante l’anno la scuola organizza corsi professionali per chef, corsi sulla cucina giapponese, corsi sulla panificazione, corsi base di cucina e workshop. Parallelamente all’attività didattica professionalizzante, la scuola propone corsi amatoriali, monotematici, team building, eventi personalizzati e su misura.

Italian Cuisine nuova sede Convictus

La nuova sede permetterà al complesso di dotarsi anche del servizio mensa. Con il format Quel che passa al convento lo chef offrirà a richiesta agli ospiti del Convictus non solo un pasto ma anche una guida all’alimentazione dei ragazzi. Lo studentato a sua volta sarà partner ufficiale della scuola nell’organizzazione di eventi legati all’attività didattica mettendo a disposizione i propri spazi, compreso l’incantevole giardino dell’ex monastero, nonché le camere che ospiteranno gli studenti stranieri che si iscriveranno ai corsi di cucina. Inoltre le attività di Italian Cuisine partiranno già dal prossimo luglio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.