Quantcast

Geal, nessun ritardo sui lavori al collegamento Pontetetto-Nozzano

Impasse per problemi alla ditta aggiudicataria per i 4 nuovi fontanelli sul territorio. Nuove estensioni per le fognature

Non si è parlato solo di servizi nel periodo Covid nella commissione partecipate dedicata a Geal. Quella, infatti, è stata l’occasione per parlare degli investimenti dell’azienda e dei cantieri aperti e in apertura.

Tutto tranquillo il fronte del collegamento fra Nozzano e il depuratore di Pontetetto, che porterà le fognature in Oltreserchio. “Il cronoprogramma – dice il presidente di Geal, Giulio Sensi – è rispettato da quel punto di vista e sarà nostra cura presentare gli aggiornamenti quando ci saranno novità significative. Voglio ricordare che i lavori sono partiti da valle, ovvero da Pontetetto, e sono arrivati ampiamento oltre Gattaiola”.

Qualche problema, invece, per la realizzazione di 4 nuovi fontanelli sul territorio comunale. Il presidente Sensi parla di “sospensione della capacità operativa della ditta che ha vinto la gara dell’installazione, problematica superata in queste settimane”. “In giro di poco tempo – dice – partirà l’iter nuovo anche se non abbiamo ancora idea delle tempistiche. Solo per il quarto fontanello, quello in Oltreserchio, c’è da fare un passaggio istituzionale perché in area vincolata. Importanti anche i lavori al digestore del depuratore, che sono fondamentali per il futuro dell’impianto”.

Infine l’estensione delle fognature: “In questo caso – spiega Sensi – c’è stato lo slittamento di qualche tempo per la difficoltà di procedere con la progettazione esecutiva durante il lockdown. Entro l’anno partirà l’estensione in via dell’Acquarella a Santa Maria del Giudice e poi ci sono altri progetti secondo il piano previsto, come l’ampliamento delle fognature per un pezzo delle strade interne di Sant’Alessio e in via delle Cornacchie a San Vito”.

Un’ultima precisazione arriva dall’ad De Caterini: “Rispetto ai programma – dice – siamo in ritardo sul revamping del depuratore e nella sostituzione dei contatori. Per il resto in realtà l’effetto complessivo del Covid sulle attività dell’azienda è stato relativamente modesto, mentre la questione rimane drammatica, ma questo non vale solo per noi dal punto di vista degli incassi. Ma penso che aver garantito i servizi e non aver rallentato le attività è motivo di orgoglio per Lucca”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.