Smart Games di Special Olympics, atleti lucchesi premiati a Palazzo Ducale foto

I ragazzi dell'Allegra Brigata ricevuti in Cortile Carrara dal presidente della Provincia Luca Menesini

Più forti del Covid-19, più forti di prima, abituati a superare gli ostacoli della vita. Sono 17 gli atleti lucchesi Special Olympics premiati con delle medaglie oggi (27 giugno) a Palazzo Ducale dal presidente della Provincia Luca Menesini, da sempre vicino al movimento Special Olympics.

Nel corso di una cerimonia svoltasi all’aperto in Cortile Carrara – alla presenza oltre che di Menesini, della presidente dell’associazione Allegra Brigata Serena Frediani e di Claudia Maiorano, direttrice provinciale Special Olympics e coordinatrice dell’area tecnica dell’Allegra Brigata, insieme con altricomponenti del sodalizio – sono state spiegate le motivazioni che hanno portato gli organizzatori a promuovere una nuova competizione a causa della pandemia: gli Special Olympic Smart Games che hanno preso il posto del Giochi nazionali estivi che si sarebbero dovuti tenere a Varese.

Una competizione svoltasi “in remoto” dove non sono mancate le fasi più caratteristiche di un evento Special Olympics in carne ed ossa, a partire dalla conferenza stampa di presentazione svoltasi in collegamento video alla presenza dei presidenti di Senato e Camera, Maria Elisabetta Casellati e Alberto Fico, nonché del ministro dello sport, Vincenzo Spadafora; alla torch run e fino ad arrivare alla cerimonia di apertura per proseguire con le varie prove di abilità e le competizioni vere e proprie.

Il presidente Menesini, che ogni anno ospita a Palazzo Ducale i ragazzi dell’Allegra Brigata, sottolinea l’importanza di queste iniziative. “Premiare gli atleti dell’associazione mi rende orgoglioso e felice per loro, le loro famiglie e per tutta la comunità – dichiara – Come disse Nelson Mandela: lo sport ha il potere di cambiare il mondo, lo sport ride in faccia ad ogni tipo di differenza. Ecco, è con questo spirito che ho voluto dare un riconoscimento agli atleti che hanno partecipato agli Smart Games in un periodo come quella della pandemia difficile per tutti, che ci ha visto reclusi per oltre tre mesi. Questo è un traguardo ma anche un momento di speranza per ripartire con slancio anche da parte degli atleti dell’Allegra Brigata”.

Dal canto suo Claudia Maiorano afferma: “Come in molte altre cose della vita, il Covid 19 ci ha costretto a ripensare appuntamenti ed eventi. La formula nuova degli Smart Games 2020, con esercizi e prove adattati al contesto dallo staff tecnico nazionale, ha rappresentato un ponte, sì virtuale, ma decisamente utile a tutti i partecipanti per continuare il proprio percorso di crescita umano e sportivo, in attesa di una nuova medaglia, di un sorriso e di un abbraccio con i propri compagni di gare”.

I 17 atleti premiati da Menesini per le varie discipline sportive, fanno parte di un ‘contingente’ ben più numeroso su scala nazionale (4500 atleti), di cui 328 della Toscana.

Le discipline sportive proposte nel corso degli Smart Games sono state: atletica, badminton, basket, bocce, bowling, calcio, canottaggio, karate, ginnastica, golf, nuoto, equitazione, pallavolo, racchette da neve, rugby, snowboard, tennis e tennistavolo.

Questi gli atleti lucchesi premiati: Giovanni Andreini, Davide Aurichhio, Emanuele Celli, Dario Falai, Lorenzo Fazzi, Emanuele Giaccio, Iacopo Grisafi, Samantha Incrocci, Stefania Massei, Sara Matteucci, Loretta Pantera, Marina Petri, Federico Pucci, Luciano Ragghianti, Guido Settimelli, Laura Vittorini, Benedetto Braccini Wolkestein.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.