Quantcast

Cup, sciopero sospeso: l’Asl proroga il contratto

Intanto la prefettura di Lucca ha convocato il tavolo con i sindacati

Cambio di gestione al Cup dell’Asl, la prefettura di Lucca convoca il tavolo sulla vertenza. L’appuntamento è fissato per il prossimo 9 luglio e la notizia è arrivata durante il secondo sciopero dei lavoratori (ne sono coinvolti dieci al Campo di Marte). La mobilitazione è stata sospesa perché l’Asl avrebbe fatto sapere ai sindacati di essere intenzionata a prorogare il contratto.

“La Prefettura ci ha convocati per giovedì prossimo 9 luglio per cercare di sciogliere i nodi dei lavoratori nei Cup e Front Office ospedalieri della provincia, in conseguenza del cambio di appalto regionale – fa sapere Giovanni Bernicchi, segretario Fisascat Cisl Toscana Nord -, per cui abbiamo sospeso lo sciopero, che era in programma anche per domani mattina con un sit-in di fronte all’ospedale San Luca di Lucca, e qualsiasi altra iniziativa proprio per dar modo al tavolo della Prefettura di aprire un ampio confronto che il 9 coinvolgerà anche la parte istituzionale”.

Stamani (30 giugno) i referenti sindacali, Sonia Campeol per Filcams Cgil, Giovanni Bernicchi per Fisascat Cisl e Massimiliano Bindocci per Uiltrasporti, sono stati ricevuti dai vertici Asl che hanno annunciato una proroga del contratto. “Vogliamo vederci chiaro – sottolinea Bernicchi -. Formalmente i lavoratori di Cup e Front Office ospedalieri ad oggi hanno in mano soltanto la loro lettera di licenziamento datata 30 giugno. Tutti gli impegni annunciati verbalmente dall’Asl nell’incontro di stamani devono ora arrivare a una formulazione nero su bianco. Non è possibile che lavoratori che rappresentano un fondamentale punto di incontro e di orientamento tra sanità e utenza, siano lasciati in un limbo assurdo, di fronte allo spettro del peggioramento della situazione contrattuale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.