ViviLucca, rimodulati i finanziamenti agli eventi dopo l’emergenza Covid

Conferme, tagli e annullamenti ma l'impegno di Palazzo Orsetti rimane quasi immutato nel 2020. Tante incognite per il prossimo anno

Calendario eventi, cambiano dopo l’emergenza Covid i finanziamenti che arrivano dal Comune di Lucca. L’amministrazione comunale, infatti, d’accordo con gli uffici, ha rimodulato gli impegni già approvati dopo aver consultato le diverse associazioni e dopo aver capito quale degli eventi si sarebbe potuto comunque calendarizzare in altra data.

Ne è venuta fuori una rimodulazione degli investimenti fra conferme, nuovi stanziamenti ed alcuni tagli, seppur dolorosi, altri invece inevitabili viste le norme per l’emergenza Covid 19.

I finanziamenti confermati sono quelli per l’Acoustic Blues Festival, per il College della nazionale italiana di magia, per gli eventi invernali del Puccini e la sua Lucca Festival (8mila euro), per il Festival della Sintesi (8mila euro), per il Lucca Teatro Festival (10mila euro), per la Festa dei Popoli, per gli eventi del Settecento Musicale a Lucca (5mila euro), per Virtuoso & Belcanto (9mila), Real Collegio Estate (10mila), Lucca Artigiana (1500) e Lubec (8mila).

Dimezzato l’impegno per il Lucca Classica Music Festival (da 10 a 5mila euro), giù i contributi per Lucca Jazz Donna (da 14mila a 5mila per una versione light dell’evento), Dance Meeting, Lucca Blues Festival e gli eventi di Paesi e Quartieri di Lucca. Anche MusicArt 2020 del Laboratorio Brunier riceverà 5mila euro in meno rispetto a quelli inizialmente stanziati, così come In musica Live dell’associazione In Musica dell’Aics che da 10mila ne riceverà 3mila.

Confermati, invece, gli impegni per LuccAutori, Photolux (25mila euro) e Lucca Film Festival (35mila euro), con stanziamenti ancora da ufficializzare. Tanti, invece, gli eventi più o meno grandi che non saranno finanziati perché annullati: è il caso dei 15mila euro del Wom Fest, della stessa cifra per la Notte Bianca, dei 10mila euro delle Finali della Coppa Italia 2020 di basket femminile che si sarebbe dovuto tenere al Palatagliate.

Nel complesso le risorse impegnate dal Comune rimangono praticamente le stesse (circa 20mila euro in meno di finanziamenti complessivi), ma con inevitabili modifiche legate al ‘terremoto’ degli ultimi quattro mesi. I veri effetti della crisi, anche dal punto di vista delle attività culturali, con tutta probabilità, si sentiranno nel 2021, quando il bilancio dell’ente risentirà pienamente delle minori entrate di un anno di ‘lacrime e sangue’.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.