Rodolfo Pasquini all’unanimità presidente di Confcommercio Lucca e Massa Carrara

A Palazzo Sani il passaggio di consegna con Ademaro Cordoni nel ricordo di Claudio Guerrieri. Sara Giovannini direttrice pro tempore

Rodolfo Pasquini è il nuovo presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia – Province di Lucca e Massa Carrara. La sua nomina è arrivata giovedì sera con l’unanimità dei presenti aventi diritto al voto, nel corso di una riunione convocata a Palazzo Sani, sede centrale dell’associazione a Lucca.

Pasquini succede ad Ademaro Cordoni, presidente dell’associazione per tre mandati consecutivi, dal 2008 al 2020. Una serata importantissima quella di ieri (9 luglio) per l’associazione, aperta dal discorso di commiato dello stesso Cordoni che è partito da un commosso ricordo di Claudio Guerrieri, prima presidente e poi presidente onorario (oltre che componente di giunta) di Confcommercio recentemente scomparso, interrotto da un lungo e sentito applauso da parte delle persone presenti in sala che si sono alzate in piedi per rendere omaggio al loro illustre collega scomparso.

Cordoni ha sottolineato poi la grande conoscenza del mondo imprenditoriale maturata dal nuovo presidente, che ha iniziato a lavorare all’interno di Confcommercio nel 1979 ricoprendo vari incarichi fino a diventare direttore della struttura nel 2011. Pasquini dal canto suo, ricordando a sua volta la grande figura di Claudio Guerrieri, ha ringraziato il presidente uscente ricordando i tanti passi in avanti compiuti dall’associazione negli ultimi anni, a dispetto di un quadro economico generale a dir poco complesso e che l’emergenza sanitaria in atto ha ulteriormente aggravato. Passi in avanti culminati nel 2014 con la nascita della prima Confcommercio interprovinciale d’Italia che vide (e vede) l’unione dei territori di Lucca e Massa Carrara.

Per effetto della sua avvenuta nomina a presidente, Pasquini si dimetterà adesso dalla carica di direttore e le sue funzioni passeranno nelle mani del vicedirettore Sara Giovannini. Quando il presidente nominerà la nuova giunta – nel giro presumibilmente di poche settimane – quest’ultima proporrà al Consiglio direttivo il nome del nuovo direttore per la sua ratifica ufficiale.

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.