Quantcast

Variante per il Ponte sul Serchio, Mammini: “Aspettiamo la Provincia”

L'assessore: "Una volta ricevuto il progetto esecutivo potrà essere avviato il percorso che si concluderà con il vaglio del consiglio comunale"

Ponte sul Serchio, servirà una variante urbanistica per procedere al cantiere – che inevitabilmente allungerà, oltre il previsto, i tempi indicati per l’opera – anche se Palazzo Orsetti – competente per gli strumenti di governo del territorio – è pronto a procedere. Il Comune è in attesa del progetto esecutivo da parte della Provincia per procedere con l’iter. Lo afferma l’assessore all’urbanistica, Serena Mammini: “Condivido l’entusiasmo del presidente della Provincia per il buon esito della conferenza dei servizi sul progetto esecutivo del nuovo ponte sul Serchio. La conferenza si è finalmente chiusa con il parere favorevole della Regione Toscana e con quello positivo della Soprintendenza per gli aspetti archeologici e paesaggistici. Non appena emerso il problema della mancata conformità urbanistica sull’iter portato avanti dalla Provincia per la realizzazione del nuovo ponte, il Comune di Lucca ha prontamente risposto per le competenze proprie: ossia rispristinarne la conformità tramite una variante urbanistica”.

“L’iter da seguire sarà infatti quello di una variante – sottolinea Mammini – mediante approvazione di progetto di un’opera pubblica secondo l’articolo 34 della legge regionale 65/2014. Di fronte a infrastrutture strategiche per il nostro territorio, come questa, è necessaria massima collaborazione tra tutti gli enti per risolvere ogni criticità. Di fronte a percorsi così complessi ognuno deve fare la sua parte. Il Comune di Lucca, in collaborazione con la Regione, ha individuato l’iter migliore per questo ‘fuori programma’ per gli impegni già gravosi del settore urbanistica che in questi mesi lavora nella redazione del nuovo piano operativo comunale. Ringrazio l’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli e tutti i tecnici della Regione che si sono prodigati con la massima disponibilità e competenza in tutte le fasi del procedimento. A questo punto, avendo ricevuto il verbale della chiusura della conferenza decisoria restiamo in attesa della trasmissione da parte della Provincia del progetto esecutivo per avviare l’iter che porterà la variante al vaglio del Consiglio comunale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.