Nuovo percorso ciclabile a Sant’Anna, finanziato il progetto

Arrivano i fondi dalla Regione per la nuova mobilità in via Togliatti e viale Luporini

Rigenerazione urbana, la Regione Toscana finanzia un altro progetto per Sant’Anna. Si tratta di un ulteriore stanziamento di 450mila euro per la mobilità sostenibile.

Uno dei quattro nuovi interventi che, in coerenza con la legge regionale per il governo del territorio ed il piano paesaggistico, entrerà a far parte dei rispettivi Progetti di innovazione urbana finanziati nell’ambito dell’asse VI Urbano del Por Fesr 2014-2020 e volti a rendere più vivibili e sicuri contesti urbani caratterizzati da criticità ambientali e sociali.

Sarà data, dunque, piena attuazione agli accordi di programma già sottoscritti tra la Regione Toscana ed i Comuni di Prato, Lucca, Rosignano Marittimo, Pisa, Cecina, Empoli, Poggibonsi – Colle Val d’Elsa, Montale – Montemurlo e Capannori, per dare attuazione ai rispettivi Progetti di Innovazione Urbana finanziati nell’ambito dell’Asse VI Urbano del Por Fesr 2014-2020, ma non solo: sarannointegrati gli Accordi di programma dei PIU che beneficieranno delle risorse aggiuntive del Por Fesr resesi disponibili.

Il progetto del  dettaglio prevede di realizzazione di un percorso sicuro per pedoni e ciclisti che collega le aree di intervento del Piu Quartieri Social_Sant’Anna alla città, andando a completare e potenziare le infrastrutture, in parte già realizzate ed in parte in avvio, che renderanno il quartiere più sicuro, più vivibile e più permeabile rispetto al tessuto urbano circostante, attraverso una rete di percorsi ciclo-pedonali che incentivano la mobilità dolce e favoriscono il miglioramento della qualità dell’aria. L’operazione è sinergica e perfettamente integrata, sia fisicamente che funzionalmente, con gli interventi del Piu già finanziati, che stanno dotando il quartiere di spazi pubblici e servizi per attività aggreganti, sportive e ricreative mediante il recupero di luoghi ed edifici in disuso o degradati, per creare una nuova centralità urbana in un’area considerata sino ad oggi degradata.

Inoltre, grazie agli interventi di mobilità già finanziati, quali la realizzazione della rotonda di Piazzale Boccherini con sottopasso ciclo-pedonale ed il prolungamento della pista ciclo-pedonale lungo l’asse viario principale di viale Puccini, ed a quelli ora previsti, si favorirà la connessione dell’area del PIU con il centro storico di Lucca mediante percorsi ciclopedonali sicuri, snellendo e razionalizzando al contempo il traffico veicolare nel quartiere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.