Lucca 360 oltre le Mura, una caccia al tesoro on line per riscoprire l’artigianato locale foto

Un sito web e un 'gioco' per convertire gli utenti in nuovi visitatori dei luoghi della vera tipicità lucchese

Una caccia al tesoro online con in premio un box contenente prodotti enogastronomici tipici della nostra città e le migliori produzioni delle realtà che partecipano all’iniziativa. Un modo originale per intrattenere e informare, oltre che per trasformare gli utenti in veri e propri visitatori. Così l’artigianato lucchese si scopre con il progetto Lucca 360 Oltre le mura: una campagna che attraverso il web condurrà i visitatori nei laboratori e nei negozi tipici della cultura lucchese.

Da lunedì (27 luglio) alle 12, ogni giorno per un mese, sul sito dell’associazione Cultora sarà pubblicato un video nel quale un artigiano darà alcune informazioni sullla propria attività, la propria offerta, oltre a proporre il quesito da cui l’utente potrà capire quale sarà l’artigiano successivo. Chi indovinerà prima dell’uscita del video seguente guadagnerà un punto. Chi otterrà più punti vincerà, di fatto, il box lucchese.

L’iniziativa è stata presentata stamani (21 luglio), nel giardino di palazzo Orsetti, dagli assessori Valentina Mercanti e Stefano Ragghianti, dalla responsabile dell’ufficio Turismo del Comune di Lucca, Laura Goracci e da Ilaria Peranzi e Christian Soriani dell’associazione Cult.Ora.

Nell’era dell’e-commerce dunque, Lucca punta alla valorizzazione della ‘bellezza tipica’ promuovendo l’artigianato e i suoi negozi anche a livello turistico: “Questo progetto è un punto di partenza per i nostri artigiani – sottolinea l’assessore Valentiona Mercanti – che producono e vendono oggetti straordinari, ma che devono anche costruire la propria rete e reputazione virtuale attirando clienti e siamo quindi fieri di aver sostenuto questa iniziativa che ha a cuore la tutela del nostro territorio. Le spese per le piccole imprese di oggi sono tante e il nostro contributo è fondamentale”.

“È la base di partenza – aggiunge l’assessore alla cultura e turismo, Stefano Ragghianti – per sostenere la tradizione locale, da cui ci auguriamo possa partire una vera e propria trasformazione tecnologica volta ad orizzonti più lontani e ambiziosi”.

Creando sinergie virtuose fra le realtà del territorio, Lucca 360 oltre le Mura ha il senso della città che si apre a nuovi scenari, oltre i confini segnati dal lockdown, come affermano Ilaria Prenzi e Christian Soriani dell’associazione Cult.Ora: “Abbiamo voluto dare il nostro contributo al fianco del tessuto socio-economico lucchese con particolare attenzione agli artigiani locali nell’ottica di supportarli e promuoverli al mercato domestico con attività artistico-commerciali che partano dal digitale. Da qui la caccia al tesoro appunto, dinamica, interattiva, veicolata sui social e appoggiata ad un hub web che funga da collettore univoco”.

Come funziona? Il sito su cui verranno caricati i video sarà strutturato in sezioni dedicate ad ogni artigiano. Ogni pagina scheda-artigiano ospiterà un video contenente la presentazione dell’attività e l’indovinello per scoprire il video-artigiano successivo. I partecipanti alla caccia al tesoro dovranno ascoltare tutte le presentazioni degli artigiani per carpire gli indizi e risolvere gli indovinelli. Le schede degli artigiani saranno infine completate con una serie di informazioni utili a corredo come la descrizione testuale delle attività, i recapiti, la geolocalizzazione su Google Maps, una galleria di immagini, una call to action per l’acquisto dei prodotti artigianali, i link ai profili social e al sito dell’attività. Per semplificare il gioco (e nel contempo promuovere tutti gli artigiani fin dal primo giorno) verrà realizzata una sezione apposita nel sito con l’elenco e una breve descrizione di tutti gli artigiani coinvolti in modo che l’utente possa, in caso non conosca la risposta, cercarla tra questi indizi.

Ad ogni artigiano sarà richiesto di offrire un omaggio ai partecipanti con il metodo della ‘parola segreta’: nel video l’artigiano dirà qual è il benefit offerto all’utente accompagnandolo ad una ‘parola segreta’ appunto, che l’utente dovrà pronunciare una volta entrato in negozio per ottenere il regalo. In questo modo l’utente sarà spinto a visitare il negozio fisico dell’artigiano (creando quindi una connessione tra online e off-line) e l’artigiano saprà che il cliente proviene dal portale. Naturalmente l’omaggio sarà a discrezione dall’artigiano così come le tempistiche di validità che potranno essere di un giorno, una settimana, un mese oppure anche fino a fine anno e in funzione di quello che offrirà riceverà un ritorno di immagine e promozione.

Gli aderenti al progetto sono 29: gelateria Paniko, Vibrisse gioielli, Caliphora borse, Rossoramina ceramisti, Fabio Piagentini liutaio, Elena Camilla Bertellotti orafa, Maria Letizia bartoli restauro tappeti, La Sfoglia d’Oro pastificio, Biadina Tista liquore, Tipografia Biagini, Silverbone gioielli, Genni Tommasi tessitura, Foto Alcide fotografo, Artefà design ceramiche, Buccellato Taddeucci, Birrificio Bruton, Paniko Barkery forno, Villa Trentuno borse, Ossidiana gioielli, Pasticceria Regina, Maurizio Telerma arredamento, Colle delle 100 bottiglie vino, Borgo Incantato ceramiche, Maria Grazia Biondo abbigliamento, Odd officine del disegno design, Forno Giusti, Stefano Pedonesi gioielli, Frabrique tatuaggi, Bullentini norcino.

Tutti i video pubblicati verranno condivisi sulla pagina Facebook dell’associazione Cult.Ora e su quella di Welcome2Lucca, media partner dell’evento, oltre ad essere condivisi dalla rete di conattiu dell’associazione.

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.