Sant’Anna, fra economie e soldi della Regione nuove aree verdi e piste ciclopedonali

Più di un milione di euro fra terzo lotto dei lavori e ulteriori finanziamenti ottenuti per i progetti Piu dal Comune di Lucca

Un altro, importante finanziamento europeo per la rigenerazione di Sant’Anna, che consentirà di completare il collegamento ciclopedonale che attraversa il quartiere più popoloso di Lucca, collegandolo al centro storico della città. L’amministrazione Tambellini ha infatti ottenuto dalla Regione Toscana un nuovo stanziamento di 450mila euro per la mobilità sostenibile, che fa parte dei Progetti di innovazione urbana finanziati nell’ambito dell’asse VI Urbano del Por Fesr 2014-2020.

“In linea con il programma col quale ci siamo presentati tre anni fa ai cittadini – dichiara il sindaco Alessandro Tambellini – abbiamo puntato sui Quartieri Social una notevole parte dei nostri sforzi economici e progettuali, riuscendo a reperire ampi finanziamenti dall’Europa, dallo Stato e dalla regione Toscana. In questo modo siamo stati in grado di ripensare, concretamente, il tessuto urbano delle immediate periferie, in una prospettiva di sviluppo armonico dei grandi quartieri della cintura collocata immediatamente al di là del centro storico e che sono stati interessati nel corso degli anni passati da una crescita non guidata e, quindi, spesso caotica. A Sant’Anna in particolare stiamo riqualificando ampie zone oggetto di degrado, che diventeranno altrettante aree di socialità a disposizione dei cittadini. Con i nuovi interventi sulla mobilità dolce il quartiere sarà inoltre percorribile a piedi e in bicicletta nella massima sicurezza e, grazie al sottopasso di Porta Sant’Anna, non ci saranno più fratture con il centro cittadino”.

Questo terzo step di lavori per Sant’Anna prevede in effetti di realizzare un percorso sicuro per pedoni e ciclisti (piste ciclabili e marciapiedi) di collegamento fra le aree di intervento Piu Quartieri Social e la città: da via Togliatti, tramite via Rosselli e via Parri, si arriverà in viale Luporini, le cui nuove piste approderanno in piazzale Italia. In questo modo si completeranno e si potenzieranno le infrastrutture, in parte già realizzate e in parte in avvio. A questo proposito la giunta ha approvato la scorsa settimana il progetto definitivo della seconda tranche dei lavori, quelli che saranno invece realizzati con 760mila euro di economie del primo grande progetto Piu, e che consisteranno nel completo restyling dell’area a verde di via Amendola e piazza dei Caduti nei Lager e nella realizzazione di nuove piste ciclopedonali tra via Ferraris e via Matteotti.

“In sostanza – spiega l’assessore ai lavori pubblici Celestino Marchini che sta seguendo l’andamento degli interventi Quartieri Social a Sant’Anna – i progetti da uno sono passati a tre e tutti discendono l’uno dall’altro. Con il primo progetto Piu abbiamo realizzato il parco pubblico, riqualificato piazzale Sforza e l’ex circoscrizione, proseguito la ciclabile di viale Puccini, realizzata la rotatoria e relativo sottopasso e il centro civico, dove i lavori strutturali stanno per finire. Il secondo progetto si avvia alla fase esecutiva e poi partiremo con la gara. Anche il terzo progetto, appena finanziato, è già in fase avanzata. A questo riguardo ci tengo a ringraziare la squadra composta dai tecnici del Comune e dai dipendenti impegnati nel reperimento dei finanziamenti europei. È anche grazie al loro lavoro che siamo riusciti a dare gambe a questi ambiziosi programmi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.