Covid19, l’appello di Tambellini ai giovani: “Siate prudenti, per voi e per i vostri cari”

Alla luce degli ultimi casi il primo cittadino rinnova l'invito a rispettare le norme anticontagio

Un’estate prudente per un autunno senza sorprese”. E’ così che il sindaco Alessandro Tambellini in un video rinnova l’invito a tutti, in particolare i giovani, a rispettare le precauzioni e le norme per limitare la diffusione del covid19. Un appello fatto con la mascherina alzata, in segno dimostrativo, per parlare di un tema caro al primo cittadino di Lucca che solo qualche mese fa è stato ricoverato al San Luca per le complicanze dovute all’infezione.

“Negli ultimi tempi abbiamo avuto un incremento di infezioni che preoccupa, da noi e da altre parte – ricorda Tambellini -. Bisogna essere consapevoli che dai nostri comportamenti dipende non solo la nostra sicurezza e la nostra salute ma anche quella degli altri. Perché l’infezione quando colpisce può non lasciar traccia, può essere abbastanza dannosa (e io ne sono la testimonianza), può addirittura causare la morte. Abbiamo avuto 35 mila decessi e non vorremmo andare oltre. Per cui mi raccomando: uso della mascherina, mantenersi a distanza, igienizzare le mani in modo da garantire un corretto comportamento verso sé e gli altri. Ci sono ordinanze che devono essere rispettate perché è un dovere rispettarle, prima di applicare le sanzioni previste dalla legge. Ai giovani che si trovano ai bar, nelle piazze e lo fanno senza cautele dico di stare attenti perché l’infezione può arrivare a genitori e parenti e causare danni importanti. La chiusura generale è stata una gravità assoluta, non vorremmo tornare a una condizione del genere che sarebbe davvero tragica per la nostra vita collettiva per cui dobbiamo essere prudenti e rispettare le regole fondamentali“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.