Porta a porta, al via il ‘bollino rosso’ per segnalare anomalie nei conferimenti

Nel caso di riscontro di difformità nel contenuto del sacco l'operatore potrà indicarlo all'utente

Coinvolgere operatori ecologici e utenti per migliorare il servizio di Porta a porta. E’ questa la nuova impresa di Ascit per proseguire nell’azione di aumento della raccolta differenziata, della valorizzazione dei materiali e del miglioramento della qualità del materiale raccolto. Dal mese di luglio Acit sta infatti attuando controlli sul contenuto di sacchi e contenitori. L’utente potrebbe quindi rinvenire un bollino rosso a indicare che l’operatore ha riscontrato qualche anomalia nel materiale inserito nell’apposito contenitore.

“Gli standard qualitativi sempre più stringenti che gli impianti richiedono alle aziende che conferiscono i vari materiali provenienti dalla raccolta differenziata, impongono che i progetti di Ascit siano orientati alla valorizzazione di quanto proviene dal sistema di raccolta Porta a Porta – spiega la società -. Questo obiettivo di miglioramento, comune a cittadino e azienda, vede sempre più importante il coinvolgimento dell’utente nella fase di differenziazione dei vari materiali: un’attenzione quotidiana in tal senso può produrre infatti quei vantaggi economici che derivano dai maggiori ricavi ottenuti con il recupero dei materiali”.

Per questo Ascit sta richiedendo una più intensa collaborazione agli utenti e agli operatori addetti alla raccolta Porta a Porta che, già dal mese di Luglio scorso stanno attuando controlli sulla qualità del contenuto di sacchi e contenitori di carta, rifiuto organico ma, soprattutto,  multimateriale leggero e vetro. Dai riscontri fatti ad oggi si rileva che la criticità maggiore è la differenziazione della plastica, materiale destinato al sacco blu del multimateriale leggero solo se si tratta di un imballaggio. E’ quindi possibile che l’utente rinvenga un bollino rosso sul sacco o sul contenitore, ad indicare che l’operatore addetto alla raccolta ha riscontrato qualche difformità tra quanto inserito e quanto è invece consentito inserire. A quel punto è necessaria una verifica del contenuto da parte dell’utente e una nuova esposizione, del sacco o contenitore, privo di bollino. Possono essere richieste informazioni al numero verde 800942951 o a urp@ascit.it, oppure può essere consultato il sito ttp://www.ascit.it” www.ascit.it nella sezione ‘Guida alla raccolta’.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.