Settembre lucchese, niente fiera del bestiame: 2 date in meno per le bancarelle

Il Comune adotta speciali misure anti-Covid: Luna Park chiuso durante lo svolgimento dei mercati

Un Settembre lucchese diverso, senza la fiera del bestiame, e con alcune date in meno per la tradizionale fiera.

L’assessorato allo sviluppo economico è impegnato da mesi per la messa a punto della non semplice logistica e delle regole necessarie per garantire lo svolgimento delle tradizionali fiere di Santa Croce nel rispetto delle norme di sicurezza imposte dell’emergenza sanitaria per l’epidemia da Covid-19. Il documento finale è stato diffuso nei giorni scorsi alle associazioni di categoria.

“L’amministrazione comunale – si legge in una nota – è cosciente di chiedere agli operatori uno sforzo organizzativo ulteriore ma la volontà è stata quella di realizzare gli eventi nei limiti delle regole di prevenzione imposte dalla legge e concordate con le altre istituzioni territoriali coinvolte, piuttosto che rinunciare completamente a questi appuntamenti della tradizione. Il Comune di Lucca dà in questo modo il suo sostegno alla ripresa del commercio e delle attività della città duramente colpite dai lunghi mesi di chiusura obbligata”.

La fiera di Borgo Giannotti si svolgerà nelle giornate di lunedì 14, domenica 27 e martedì 29 settembre mentre non avrà luogo nei giorni del 20 e 21 settembre a causa della concomitanza con il referendum costituzionale e le elezioni regionali che impegneranno la polizia municipale e le altre forze dell’ordine sul territorio comunale. Non si svolgerà la fiera del bestiame che sarà rimandata alla festa dell’Invenzione della Santa Croce, il 3 maggio 2021.

Gli orari di svolgimento della manifestazioni saranno dalle ore 8.00 alle ore 19.00 per evitare la concomitanza con il Luna Park: nelle date del 14, 27 e 29 il Luna Park inizierà la propria attività dalle ore 20.00 anziché alle ore 10:30.

La partecipazione alla Fiera sarà limitata esclusivamente agli operatori titolari di un spazio e non saranno quindi ammessi gli operatori cosiddetti ‘spuntisti’ per l’assegnazione all’ultimo momento dei posti temporaneamente non occupati; in considerazione della natura straordinaria dell’edizione di quest’anno non verranno conteggiate le presenze e le assenze degli operatori titolari di posto.

L’area di svolgimento della fiera sarà ingrandita e vedrà modificata la planimetria – Borgo Giannotti resterà aperto al traffico e in concomitanza con la fiera saranno aperti tutti i negozi. L’attribuzione dei posti per gli operatori, così come ridisegnati nella nuova planimetria, sarà effettuata tramite sorteggio il giorno 4 settembre alle 11.30 nell’atrio di Palazzo Santini e il titolare-assegnatario sarà l’unico soggetto avente titolo ad occupare il posto assegnato il quale non potrà essere oggetto di affitto, scambio o cessione. I posti non vedranno l’applicazione delle tariffe per il suolo pubblico e saranno pertanto gratuiti. Le nuove aree pubbliche individuate per lo svolgimento della Fiera saranno dotate dei necessari servizi igienico-sanitari in misura proporzionale al numero di operatori presenti.

Il Comune di Lucca assicurerà un servizio di vigilanza per verificare il rispetto da parte degli operatori e dei clienti delle disposizioni e delle prescrizioni di sicurezza. In particolare sarà obbligatorio indossare la mascherina per accedere all’area della fiera e in caso di maltempo sarà possibile che gli eventi possano essere annullati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.