Quantcast

Servizi educativi per la prima infanzia, al via gli incontri con le famiglie

Nel corso degli appuntamenti saranno spiegati gli adattamenti organizzativi necessari alla riapertura in sicurezza

Anche a Lucca ripartono i servizi educativi per la prima infanzia. Dal 7 settembre i bambini già iscritti nell’anno 2019/2020 potranno rientrare al nido mentre dal 15 settembre le porte saranno aperte anche per i nuovi iscritti.

Gli incontri con le famiglie dei nuovi iscritti si terranno domani (1 settembre) alle 18 al nido Gulliver, mercoledì (2 settembre) alle 18 al nido Arcobaleno e spazio Gioco Aquilone. Giovedì (3 settembre) sempre alle 18 al Nido Kirikù, Nido Acquario e Spazio gioco Coccinella. Venerdì (4 settembre)è fissato l’incontro alle 18  al nido Scoiattolo, nido Pulcino e Giardino delle Farfalle mentre alle 17 al nido il Seme.

Gli incontri con le famiglie già iscritte all’anno educativo 2019/2020 si terranno invece a partire da domani alle 18 al nido Pulcino a S. Vito, Spazio Gioco Giardino delle Farfalle antimeridiano e pomeridiano e al nido Scoiattolo, nella struttura in piazzale S. Donato in centro storico. Mercoledì (2 settembre) gli incontri avranno luogo alle 18 al nido Acquario a San Concordio, Spazio Gioco Coccinella sempre a San Concordio e al nido Kirikù nella struttura alla Cappella. Giovedì (3 settembre) alle 18 i genitori potranno incontrare le educatrici al nido Arcobaleno a di S. Marco e allo Spazio gioco Aquilone sempre a S. Marco. Venerdì (4 settembre) gli incontri si terranno alle 18 al nido Gulliver di Ponte a Moriano e alle 15,45 al nido Il Seme di S. Anna. Agli incontri sarà ammesso un solo genitore per bambino, per evitare assembramenti nel rispetto delle normative anti-contagio.

Nel periodo di chiusura dovuto all’emergenza sanitaria sono stati organizzati incontri con le educatrici in modalità audiovideo, durante i quali sono state proposte attività rientranti nel progetto regionale di Lettura Ad Alta Voce e piccole attività educative. Nel mese di luglio sono stati organizzati centri estivi aperti ai bambini di tutti i servizi comunali e privati che hanno permesso di accogliere 306 bambini.

“Questa esperienza è stata molto utile per cominciare a sperimentare, se pur con numeri ridotti, nuove modalità per la ripartenza in sicurezza dei servizi stessi, in linea con le indicazioni che mano a mano provenivano dalle autorità competenti – spiegano dal comune -. Oggi più che mai è necessaria una stretta collaborazione con le famiglie che sono parte integrante di ogni nostro servizio: nidi d’infanzia e spazi gioco. Per questo motivo sono stati organizzati degli incontri iniziali con tutti i genitori dei bambini, sia quelli già iscritti nel passato anno educativo (2019/2020) che quelli che saranno accolti per la prima volta quest’anno, nei quali verranno illustrati e spiegati gli adattamenti organizzativi necessari per la riapertura in sicurezza: le procedure che accompagneranno gli ingressi e le uscite dalle strutture, il patto di corresponsabilità da condividere con i genitori e l’organizzazione interna di ciascun servizio, tenuto conto dei diversi spazi a disposizione degli stessi“.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.