La preside: “Isi Machiavelli, scuole riaperte in totale sicurezza”

La dirigente scolastica Mariacristina Pettorini: "In caso di necessità garantita la didattica a distanza"

Da più di una settimana la scuola è ricominciata su tutto il territorio lucchese, anche all’Istituto di Istruzione Superiore di Machiavelli di Lucca, scuola che comprende il liceo classico Machiavelli, il liceo delle scienze umane Paladini e l’istituto professionale Civitali. Le perplessità iniziali erano tante da parte degli studenti e le loro famiglie, ma il rientro sembra essere stato migliore di quanto previsto.

“Gestire un polo scolastico grande come quello del Machiavelli con 1300 studenti all’interno, non è mai facile ed abbiamo lavorato duramente da luglio per adattare ogni parte del nostro istituto alle normative anti-Covid – ha chiarito la dirigente scolastica Mariacristina Pettorini -. La distanza è stata calcolata con precisione tra le rime buccali degli studenti e gli insegnanti, ogni classe è dotata di igienizzante per le mani che è a disposizione sia dei docenti che dei ragazzi e distribuiamo giornalmente le mascherine che lo Stato ha promesso e ne abbiamo acquistate ulteriori per garantire sicurezza anche ai soggetti più fragili, inoltre assicuriamo la pulizia giornaliera dei locali scolastici: la situazione è sotto controllo e speriamo che così continui ad essere. Siamo sempre agli inizi, ma al momento non ci sono stati casi sospetti tra ragazzi, personale Ata e nemmeno tra i docenti. Qualora si verificassero, o tornassimo in una situazione di lockdown, abbiamo preparato appositamente un piano per ripartire con la didattica a distanza e possiamo garantire che saranno fatte almeno 20 ore di dad“.

Rimangono i dubbi di come sarà svolta la didattica nel caso in cui uno studente, o un docente, dovesse risultare positivo al virus, ma a questo proposito la Preside ha garantito che la didattica continuerà: nel caso in cui la classe venga messa in quarantena, verrà svolta la didattica a distanza che già è stata effettuata da marzo fino a giugno. Nel caso in cui un singolo studente non potrà essere fisicamente presente per motivi di salute, dovrà collegarsi con il proprio dispositivo alle apposite piattaforme online e potrà seguire la lezione in diretta da casa, infatti la scuola garantisce l’attrezzatura necessaria per garantire lo svolgimento delle lezioni anche da remoto. Per gli insegnanti sarà diverso: in caso di positività, il docente lavorerà da casa sui progetti della scuola, mentre per gli studenti verrà nominato uno supplente.

Per quanto riguarda le ore di educazione fisica, non avendo una palestra a disposizione e dovendo mantenere una distanza minima di 2 metri durante le attività, è stato organizzato un piano apposito che prevede lo svolgimento delle ore al Palazzetto dello sport,che sarà raggiunto dai ragazzi con il proprio professore con un pulmino messo a disposizione dalla provincia, e la presenza di un collaboratore scolastico incaricato della sanificazione degli ambienti. Inoltre, sono previste attività quali il tennis e il bowling, per garantire sia la sicurezza di tutti che lo svolgimento delle ore nella maniera più tradizionale.

A Lucca la Asl, in collaborazione sull’ufficio scolastico provinciale, sta lavorando per un protocollo scolastico che chiarirà tutti i dubbi che ancora si hanno, come la gestione delle assenze causa non-Covid e la necessità di certificati per il rientro – sottolinea la preside – Nella parte pratica, infatti, sembrano esserci dei punti ancora non chiari per quanto riguarda i certificati medici necessari per il rientro a scuola, che fino ad adesso venivano rilasciati per assenze superiori ai 5 giorni – Nonostante le incertezze, confidiamo che sapremo come gestire la situazione. Ai ragazzi e alle loro famiglie chiediamo collaborazione per fare in modo che la scuola non sia una difficoltà per nessuno: misuratevi sempre la febbre la mattina e tenete la mascherina anche sui mezzi pubblici – aggiunge la preside -. Se il sistema funzionerà, lo vedremo solo tra qualche mese, ma è importante attenersi alle regole per evitare situazioni sgradevoli e continuare serenamente il percorso scolastico”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.