“Manca rendicontazione adeguata”, il Comune riduce di 40mila euro il contributo per il Summer Festival 2019

Chiesto anche il pagamento del suolo pubblico arretrato a compensazione: sono poco meno di 20mila euro

Niente rendicontazione idonea nei tempi previsti, il Comune di Lucca riduce il contributo per il Summer Festival 2019 di 40mila euro.

Questa la decisione dell’amministrazione formalizzata in una determina dirigenziale a firma del dirigente Giovanni Marchi. A fronte di un contributo riconosciuto di 100mila euro gli uffici hanno valutato che “la Di and Gi Srl non ha prodotto idonea rendicontazione all’amministrazione nei termini e nelle modalità prevista. Si ritiene – è la conclusione – che il contributo non possa essere erogato per intero”.

C’è di più, inoltre, in quanto la somma di 60mila euro non sarà liquidata dall’amministrazione che la ritiene a parziale compensazione del pagamento del canone di occupazione del suolo pubblico proprio per l’edizione 2019. Secondo il Comune, infatti, la società deve corrispondere ancora 79737 euro per l’occupazione delle aree di piazza Napoleone e dell’ex campo Balilla.

Per questo motivo il Comune sollecita il pagamento della differenza, poco meno di 20mila euro, compensandolo con il credito vantato dalla società per il contributo concesso, seppur decurtato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.