Osservatorio dei diritti, Comune chiama a raccolta associazioni e cittadini

L’appuntamento è per domenica (4 ottobre) durante la Festa del presente all'Agorà

L’amministrazione comunale di Lucca vuole costruire l’osservatorio dei diritti della Città e chiama a raccolta le associazioni e i cittadini interessati, coinvolgendoli in un percorso partecipato.

L’appuntamento è per domenica (4 ottobre): durante la Festa del presente, prevista al Centro culturale dell’Agorà in piazza dei Servi, alle 16,30 è infatti in programma un laboratorio partecipato, finalizzato proprio a condividere proposte e idee per la realizzazione del progetto. L’iniziativa sarà coordinata da Raffaello Martini, psicologo di comunità. Per questioni di sicurezza, causa Covid, i posti al laboratorio sono limitati: per partecipare, occorre inviare una mail a danielebianucci1980@gmail.com o a m.ivietina@comune.lucca.it.

“Partiamo con un percorso, che vogliamo partecipato e aperto a tutte e a tutti, per costruire l’osservatorio dei diritti della Città – sottolineano Daniele Bianucci e Ilaria Vietina, rispettivamente consigliere comunale delegato ai diritti e assessora alle politiche di genere – L’invito è rivolto in particolare alle associazioni che sul territorio si occupano dei diritti, ma anche a tutti i cittadini interessati: il nostro intento è mettere in rete impegno, attenzione e cura, per costruire insieme opportunità di collaborazioni e sinergie, volte a potenziare i diritti di tutte e tutti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.