Mese della vista, check gratuiti nei negozi di ottica

Ecco l'elenco delle attività che aderiscono

Torna anche quest’anno Ottobre – mese della vista, la tradizionale iniziativa annuale promossa da Federottica Confcommercio che prevede la “apertura” al pubblico dei centri ottici associati per un controllo gratuito dell’efficienza visiva. Il messaggio di quest’anno vuole sensibilizzare il pubblico sull’importanza della salvaguardia del bene vista, quest’anno particolarmente messo sotto pressione da smartworking e didattica a distanza imposti dal lockdown causato dall’emergenza sanitaria del covid.

La “protezione” diventa, quindi, un concetto importante da comunicare al pubblico con la disponibilità di soluzioni capaci di proteggere gli occhi in situazioni ambientali particolarmente estreme – come l’uso massiccio di schermi a luce blu osservati continuativamente o in ambienti poco illuminati – adottando lenti protettive ad hoc, oppure consigli capaci di ridurre gli sforzi. La campagna nazionale 2020, promossa da Federottica Confcommercio e Albo degli ottici optometristi, sceglie lo slogan: “Il lockdown ha messo a dura prova anche i tuoi occhi: la vista merita attenzione”, per sottolineare e sensibilizzare il pubblico su come queste nuove necessità visive richiedano particolare attenzione per salvaguardare il benessere visivo. A sostegno ci sono anche i dati rilevati dalla Commissione difesa vista onlus: il 66% degli italiani che ha difetti visivi non ne è consapevole, quasi il 20% degli adulti indossa una correzione visiva non più adeguata alle proprie necessità e che circa il 40% della popolazione non si reca regolarmente a fare una visita dallo specialista. Se si aggiunge, poi, il fatto che la popolazione invecchia sempre più, il rischio è che queste percentuali crescano ancora creando una vera e propria emergenza.

Ecco l’elenco delle attività che aderiscono

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.