Emergenza coronavirus, salta l’edizione 2020 de ‘Il Desco’

La facente funzioni Alessandra Bruni: "Non ci sono le condizioni per realizzare l'evento"

Salta un’altra manifestazione importante del territorio: nel 2020 il Desco non ci sarà.

A causa delle misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica adottate dal governo con il decreto del 24 ottobre e valide fino al 24 novembre, la Camera di Commercio di Lucca, in accordo con l’apposita commissione composta dai rappresentanti delle associazioni di categoria, ha dovuto prendere atto di come la situazione attuale renda necessario annullare l’edizione annuale di Il Desco, in programma dal 5 al 13 dicembre, nonostante le numerose domande di adesione al bando presentate da parte delle imprese e associazioni del territorio con molte proposte ed idee interessanti.

banner annullamento Desco 2020

“Le forti incertezze a livello nazionale – si legge in una nota – soprattutto per quanto riguarda lo scenario che si aprirà dopo il 24 novembre, rendono l’organizzazione della manifestazione, non solo per l’ente camerale, ma soprattutto per le imprese organizzatrici dei singoli eventi, un vero “salto nel buio”, con il più che concreto rischio di veder alla fine mandati in fumo gli sforzi organizzativi e magari anche gli oneri economici già affrontati”.

“Non ci sono più le condizioni per realizzare il Desco 2020 nonostante avessimo messo tutti un grande impegno per cercare di mantenere comunque viva la manifestazione, ideando anche una formula nuova che ci auguravamo potesse reggere all’urto di un momento così difficile”. Sono queste le parole con le quali il segretario generale facente funzioni della Camera di Commercio, Alessandra Bruni, comunica ufficialmente l’annullamento della edizione.

Quest’anno, infatti, la Camera di Commercio di Lucca aveva emanato un bando di sostegno che prevedeva il cofinanziamento al 50% di eventi, organizzati da imprese e associazioni, finalizzati ad animare il territorio provinciale e a promuovere la cultura del cibo e della tavola rinnovando così il format per poter continuare il tradizionale appuntamento con il pubblico.

“Purtroppo, dobbiamo prendere atto che la situazione è ulteriormente cambiata. – ha proseguito la dottoressa Bruni – Ringraziamo la commissione composta dai rappresentanti delle associazioni di categoria che ha lavorato al nostro fianco fino ad ora e tutte le imprese ed associazioni, e sono state tante, che con coraggio e inventiva si erano fatte avanti con le loro idee progettuali per animare il Desco 2020”.

L’impegno dell’ente camerale è quello di iniziare fin da ora a lavorare al progetto per il 2021 in grado di ripagare le imprese e tutti i frequentatori abituali e non della manifestazione per questa mancata edizione, realizzando anche le proposte progettuali che erano state presentate quest’anno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.