Anche a Lucca i certificati anagrafici saranno rilasciati in tabaccheria foto

Dal 16 novembre al via il nuovo servizio in 25 tabaccherie dislocate sul territorio comunale

Non solo bollettini e abbonamenti ma anche rilascio di certificati anagrafici direttamente in tabaccheria. E’ questo il nuovo passo verso la semplificazione che il Comune di Lucca ha deciso di intraprendere per avvicinarsi alle esigenze del cittadino. A partire dal 16 di novembre saranno inizialmente 25 le tabaccherie del centro storico e della periferia dove sarà possibile ottenere certificati anagrafici, come il certificato di residenza o lo stato di famiglia, senza dover passare dagli uffici di San Paolino.

Il nuovo servizio è stato presentato questa mattina (30 ottobre) alla tabaccheria Lamedica di via Vittorio Veneto – una delle attività aderenti – dall’assessore ai servizi al cittadino Gabriele Bove e dal vicepresidente nazionale e presidente provinciale della Federazione italiana tabaccai Giovanni Catelli, con la quale il Comune di Lucca ha siglato quest’ultima convenzione. La sperimentazione riguarderà in un primo momento 25 tabaccherie ma è sempre possibile aderire al progetto recandosi nella sede della Federazione.

“Spesso, soprattutto di questi tempi, può non essere comodo per i cittadini recarsi nella sede del Comune per fare un certificato – spiega Bove -. Portare pezzetti di anagrafe sul territorio vuole essere un primo passo per avvicinare l’amministrazione ai bisogni delle persone, soprattutto dei più anziani, che a breve potranno recarsi dal proprio tabaccaio di quartiere per ottenere una serie di certificati a pochi passi da casa. Un’agevolazione per il cittadino ma anche un’occasione per valorizzare e supportare le attività del nostro territorio, che, integrando alcuni servizi comunali, hanno la possibilità di divenire sempre più punti di riferimento per il territorio. L’amministrazione, come già aveva fatto ad aprile rinuncerà all’incasso dei diritti di segreteria”.

“Siamo molto felici di mettere a disposizione della cittadinanza anche questo tipo di servizio – aggiunge Giovanni Catelli ricordando la convenzione con la Regione Toscana sulla vendita dei biglietti per i trasporti -. I tabaccai offrono già molti servizi, dal pagamento dei bollettini, grazie a un accordo diretto con Poste Italiane, alla ricarica Postepay fino al rilascio di marche e contributi. A questi si aggiunge ora il rilascio dei certificati anagrafici che pensiamo possa avere un risvolto positivo anche per la gestione della vita quotidiana delle persone che non dovranno più recarsi tutte insieme all’anagrafe. A Lucca i soci della Federazione sono il 98 per cento, quindi quasi la totalità delle tabaccherie presenti sul territorio aderiscono al progetto. Intanto partiremo con 25 ma il numero è destinato a crescere”.

Per ogni operazione di rilascio dei certificati, che può essere anche multipla, il costo è di due euro. I certificati reperibili nelle tabaccherie sono: certificato di residenza, certificato di Stato civile, certificato di stato libero, certificato di cittadinanza, certificato contestuale, certificato di residenza e stato di famiglia, certificato di residenza, cittadinanza e stato libero, certificato di residenza e cittadinanza, certificato di stato di famiglia e stato civile, certificato di stato di famiglia, certificato di stato di famiglia con relazione di parentela, certificato anagrafico di matrimonio, certificato anagrafico di unione civile, certificato di esistenza in vita, certificato anagrafico di nascita, certificato di cancellazione anagrafica, certificato anagrafico di morte, certificato di convivenza di fatto, comunicazione di emigrazione, stato di famiglia per cittadini Aire, stato di famiglia e residenza per cittadini Aire certificato di residenza per cittadini Aire.

Per quanto riguarda il centro storico le tabaccherie che per adesso hanno aderito al servizio sono: Lamedica Michele in via Vittorio Veneto 11 0583 494976; Daneri Alessandra, via Santa Croce 37, 0583 496688; Rabassini Letizia via San Girolamo 21 0583 952088; Cordiano Carla via Vittorio Emanuele II, 40, 0583 580210; Ruggeri Giacomo, via Galli Tassi 87, 0583 56265; Patassini Samuele, piazza San Francesco 21, 0583 494857 ; Paoletti Ida Maria, via Fillungo 117 , 0583 496531; Dani Massiliano, via San Paolino 51, 0583 53415 e Lucchesi Pentorari Simona via Elisa 7, 0583 467732.

Per Sant’Anna, Nave e Santa Maria a Colle hanno invece aderito: Battistoni Giovanni, viale Giacomo Puccini 1431 Sant’Anna, 0583 511870; Bertolucci Michele viale Giacomo Puccini 375 Sant’Anna 0583 56123; Rosellini Elena, via Sarzanese, 838 Nave 0583 328007 e Iacopi Alessandra, via Sarzanese 2441 Santa Maria a Colle, 0583 327165.

Per San Concordio: Zina Tomor via Bonagiunta Urbicciani 286/290, 0583 583593 – Formisano Carla, via Vincenzo Consani 617, 0583 391270 e Amone Gennarino, viale San Concordio 225/231, 0583 584233.

Nella zona di San Marco, San Pietro a Vico e Monte San Quirico hanno aderito: Paladini Giovanni, via Borgo Giannotti 457 San Marco, 0583 342297; Berti Claudio via Borgo Giannotti 233, San Marco 0583 341687; Serra Caterina, via delle Ville 799 San Marco 0583 952659; Bandettini Giampiero, via della Chiesa di San Pietro 227, San Pietro a Vico 0583 997096 e Bianchi Antonella, via per Camaiore 412 Monte San Quirico 0583 342236.

Nella zona di San Vito, Arancio, San Filippo e Antraccoli infine: Catelli Giovanni, via Vecchia Pesciatina 668, San Vito 0583 494316; Conti Maikol viale Giovanni Pacini 11 Arancio, 0583 462247; Baldassarri Patrizia viale Castruccio Castracani 831 Arancio, 0583 471770; Trapani Ilaria via Mario Ingrillini 1 San Filippo, 0583 91497 e Davini Pietro via Romana 2470/b Antraccoli, 0583 493287.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.