Toscana ‘arancione’, sospeso il mercato antiquario

Il Comune: "Provvedimento necessario per limitare ulteriori occasioni di rischio per i cittadini"

Il Comune di Lucca annuncia che, a seguito dell’inserimento della Regione Toscana fra le aree arancioni della mappa italiana dell’emergenza sanitaria, è sospeso lo svolgimento del tradizionale mercato antiquario.

Il provvedimento si è reso necessario, in una fase di evidente aggravamento delle condizioni generali, per limitare ulteriori occasioni di rischio per i cittadini.

“Inoltre – commenta il Comune – appare evidente il contrasto fra le norme nazionali che impediscono lo spostamento intercomunale delle persone e lo spirito di una manifestazione che si basa proprio sul richiamo di operatori e soprattutto di pubblico da altri territori e regioni italiane”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.