Viabilità, istituite nuove ‘zone 30’ a San Filippo, San Concordio e Arancio

Ordinanza al fine di limitare la velocità dei veicoli in transitoorari

Per eliminare il traffico non destinato all’ambito residenziale del quartiere, tutelare le utenze stradali deboli e con l’obbiettivo di privilegiare le funzioni propriamente urbane della viabilità del quartiere, da ieri (11 novembre) nelle frazioni di San Filippo e San Concordio sono state istituite le “zone 30”. 

L’ordinanza, “promessa” dall’assessore Marchini e che ha lo scopo primario di limitare la velocità dei veicoli in transito istituendo una velocità massima consentita fino a 30 chilometri orari, comprende: via della Chiesa di San Filippo, via Ferdinando Martini, via della Nina, Traversa prima di via di Tiglio, via Adolfo Antognoli, via San Filippo, via Giorgio Di Ricco, via per Corte Stella, via di Fontanella, via degli Alpini, via per Corte Landucci e via dei Pubblici Macelli (tratto compreso tra via Ingrillini e la linea ferroviaria Lucca-Aulla, con esclusione di via Ingrillini. 

Stesso provvedimento anche nella viabilità a margine della rampa di uscita del sottopasso di viale Castracani e nella traversa terza e quarta di viale Castracani oltre che in via Gino Arrighi all’Arancio.

In dette aree non è consentito superare la velocità di 30 chilometri orari e, per quanto concerne la segnaletica stradale, si fa riferimento al codice della strada.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.