Soldi in banca, Lucca è la seconda provincia più ‘risparmiatrice’ d’Italia

Pubblicata la classifica dei depositi pro capite de Il Sole 24 Ore in base alle variazioni dei primi otto mesi del 2020

Lucca è seconda in Italia per “risparmio”. A rivelarlo è la classifica uscita oggi (16 novembre) sul Il Sole 24 ore che in base ai dati della Banca d’Italia ha stilato una mappa dei depositi pro capite e una graduatoria delle province dove nei primi otto mesi del 2020 sono stati risparmiati più soldi.

Uno degli effetti della pandemia è stato infatti l’aumentare dei soldi depositati in banca dalle famiglie e imprese italiane. In media le somme in banca delle imprese sono cresciute del 21 per cento, arrivando a sfiorare i 365 miliardi di euro mentre i risparmi sui conti correnti delle famiglie sono saliti del 3,4 per da gennaio a fine settembre.

Nella provincia di Lucca, seconda solo a Ragusa, i risparmi sfiorano i 28mila euro. Numeri cresciuti in totale dell’11,8 per cento da gennaio ad agosto, di cui un 4,2 per cento è legato ai risparmi familiari che superano i 18mila euro e pesano per il 67 per cento del totale. Per quanto riguarda le imprese lucchesi invece le somme accantonate hanno un’incidenza del 24 per cento e una variazione nei primi otto mesi dell’anno del 45,7 per cento.

Cifre di gran lunga superiori alla media nazionale che portano Lucca sul podio delle province più “risparmiatrici” d’Italia.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.