S. Concordio, il comitato chiede al Consiglio di fermare la galleria coperta foto

Mozione inviata al presidente dell'assiste: "Non si distrugga il parco della Montagnola"

“Che il Consiglio comunale voti per impedire la costruzione della galleria coperta e con essa la distruzione della Montagnola”. Lo chiede il Comitato Per S.Concordio, che ha inviato al presidente del Consiglio comunale una proposta di mozione che racconta la storia di questo parco.

“La Montagnola di S. Concordio non è un parco qualsiasi – spiegano dal comitato -. E’ il frutto di un progetto ambientale elaborato nel 1991 dall’Orto Botanico di Lucca a cura di Angelo Lippi e del professor Paolo Emilio Tomei dell’Università di Pisa. E’ un parco didattico concepito come orto botanico ad uso delle tre scuole che gravitano su Piazza Aldo Moro, oltre che del quartiere. Gli alunni della scuola media Da Vinci sono stati coinvolti per fare la cartellinatura e la classificazione binomia delle piante ivi presenti, con particolare riguardo a quelle protette. Sono state allestite mostre, aperte a tutta la cittadinanza, per esporre  gli erbari curati dai ragazzi stessi, che vi hanno condotto le visite guidate. Il gruppo micologico lucchese ha tenuto per anni lezioni e corsi sulle particolarità di questo speciale orto botanico. Il Parco della Montagnola è strutturato in modo da riprodurre i tre principali ambienti naturali della Lucchesia: l’ambiente collinare, l’ambiente palustre e quello del bosco planiziale. Vi è rappresentata la flora tipica di ciascuno di questi tre ambienti, per un totale di oltre 30 diverse specie protette”.

Con i rendering del progetto approvato, di cui sono già iniziati i lavori, il Comitato intende sostenere “dati alla mano come questo parco viene distrutto – si legge nella nota – con la costruzione della galleria coperta, una strada di cemento larga 4 metri sormontata da una tettoia di acciaio, che la attraversa in tutta la sua lunghezza, e dalle sue diramazioni. In particolare, verrà interrato e cancellato il laghetto. Il Comitato attende che il Consiglio metta ai voti la mozione, e ha già portato e porterà di nuovo questa questione al tavolo del verde”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Contrada S.Concordio
    Scritto da Contrada S.Concordio

    E’ evidente che qualcosa non ha funzionato nel processo decisionale dei Quartieri Social di S.Concordio. Sarà stato per i tempi ristretti, la fretta di accedere al ghiotto finanziamento, l’errore di aver messo tutto in mano all’Erp e non averlo controllato. Ma le due proposte più contestate, la Piazza Coperta e la Galleria Coperta, erano onestamente impresentabili. Lo abbiamo detto fin dall’inizio e l’Amministrazione ha cercato in tutti i modi di ignorarci e delegittimarci,perchè rivedere i progetti voleva dire perdere i soldi. Non me ne voglia l’arch.Pellegrini, magari sono progetti validi, ma per altri luoghi, non per questi. Il Comune approvando questa Mozione ha l’ultima occasione per salvarsi sul versante della Montagnola.Lo stesso dovrà fare per la Gesam. Tornare sui propri passi sarà inevitabile, meglio farlo da soli, che essere costretti. C.M.