Coronavirus, 4500 vaccinati nelle Rsa dell’Asl

Il bilancio della prima fase della campagna

Prosegue senza sosta il piano di vaccinazione anti-Covid progettato dalla Asl Toscana nord ovest che prevede in questa prima fase di raggiungere operatori del sistema sanitario e ospiti delle Residenze sanitarie assistenziali (Rsa). Nella giornata di oggi (5 gennaio) è stato superato il traguardo delle 4.500 persone vaccinate.

Le dosi sono state somministrate a circa 3500 operatori sanitari e 1000 ospiti presenti in 69 residenze sanitarie assistenziali (Rsa) così suddivise: Lunigiana 13, Apuane 7, Valle del Serchio 5, Piana di Lucca 9, Pisana 6, Elba 1, Versilia 5, Livornese 6, Alta Val di Cecina – Val d’Era 6 e Bassa Val di Cecina – Val di Cornia 11. Le altre 43 Rsa saranno raggiunte nei prossimi 7 giorni come previsto dalla tabella di marcia concordata con la Regione Toscana grazie ai 24 team vaccinali composti da medici, infermieri, oss, assistenti sociali e amministrativi operativi su tutto il territorio.

Nelle Rsa il tasso di adesione ha raggiunto circa l’80 per cento degli ospiti che potevano essere vaccinati, mentre sono rimasti momentaneamente esclusi coloro che avevano effettuato l’anti-influenzale da meno di due settimane, i ricoverati in ospedale, i soggetti positivi al covid o con sintomi che hanno fatto propendere per il rinvio della vaccinazione. Questi potranno essere vaccinati in occasione del secondo passaggio nella struttura che sarà assicurato tra 21 giorni in occasione della somministrazione della dose di richiamo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.