Ex manifattura, SìAmo Lucca: “All’incontro con nuova cordata ci sia tutto il Consiglio”

Il gruppo di opposizione: "Un atto di trasparenza necessario, visto che parliamo del futuro della città"

“Bene la convocazione da parte del Comune dell’altra cordata interessata ad un progetto di recupero dell’ex manifattura sud, lo avevamo auspicato e chiesto proprio in questi giorni: è la conferma che SìAmoLucca su questa vicenda per la quale venivamo additati come disfattisti, ci ha visto giusto fin dall’inizio. Anche se con questa amministrazione nessuno può farsi illusioni”.

Questo il commento dell’ex candidato sindaco Remo Santini all’annunciato incontro tra il Comune e Music Innovation Hub di Milano, l’impresa sociale che nelle scorse settimane ha presentato una manifestazione di interesse per realizzare nell’edificio degli spazi innovativi dedicati alla musica e alla produzione culturale.

“E’ da registrare con soddisfazione che ci siano alternative da poter valutare, anche perché abbiamo già avuto modo di sottolineare che l’ultima proposta Coima, così com’è stata formulata, è da rigettare perché presenta profili di illegittimità e rappresenterebbe un danno erariale per il Comune in base alla perdita degli incassi dei parcheggi già esistenti e ora gestiti da Metro – prosegue Santini – che già garantiscono un incasso all’ente pubblico e che verrebbero meno per i prossimi 40 anni. Senza considerare che la legge non permette di perdere il patrimonio pubblico per migliorare la redditività di un investimento privato. Altre proposte arrivano perché la nostra lista civica è stata determinante nel sollevare il dibattito, e non è detto che ulteriori manifestazioni di interesse possano giungere a breve. Avere un ventaglio di ipotesi tra cui scegliere è fondamentale, ma esclusivamente sulla base di progetti di cui la città ha più bisogno e che soprattutto non comportino rischi e siano chiari negli intenti”.

“Anche la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, che finanzierebbe in toto l’operazione ideata da Coima, deve trarre spunto di riflessione dagli sviluppi delle ultime settimane, e dagli studi che segnalano gravi carenze nel piano da loro avanzato”. Tornando alla convocazione di Music Innovation Hub da parte del Comune, Santini fa una richiesta. “Chiediamo che all’incontro siano presenti anche i capigruppo di maggioranza e opposizione o ancora meglio tutti i consiglieri comunali, affinché ognuno possa conoscere i dettagli della manifestazione di interesse alternativa a quella di Coima – conclude il leader di SìAmoLucca -. Un atto di trasparenza necessario, visto che parliamo del futuro di una importante porzione del centro storico. Noi vogliamo dare il nostro contributo, considerando che sull’urbanistica e il recupero dei principali contenitori Lucca fa scuola sì, ma purtroppo per i suoi fallimenti: e gli ultimi otto anni di amministrazione Tambellini stanno a testimoniarlo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.