Rc auto, nel 2020 il 2,77% dei lucchesi ha denunciato un incidente

La Toscana è terza in Italia

Il nuovo anno si apre con una brutta notizia per quasi 58.000 toscani: tanti sono gli automobilisti che, secondo l’analisi di Facile.it, avendo nel 2020 denunciato alla propria assicurazione un incidente con colpa, dovranno fare i conti con un peggioramento della propria classe di merito e, di conseguenza, con un aumento del premio Rc auto; il valore risulta di gran lunga inferiore rispetto a quello rilevato un anno fa (-43,5%). A determinare la riduzione sono stati in grande parte il Covid e le conseguenti limitazioni alla mobilità imposte durante i lockdown; questi fattori hanno significativamente inciso sul numero di veicoli in circolazione e, di conseguenza, sul calo dei sinistri stradali avvenuti nel corso dell’anno.

In termini percentuali si tratta del 2,66% del campione analizzato, percentuale che non solo risulta essere più alta rispetto a quella nazionale (2,21%), ma fa anche guadagnare alla regione il terzo posto nella classifica italiana. Guardando alla provincia di Lucca, la percentuale di automobilisti che hanno denunciato all’assicurazione un sinistro con colpa è pari al 2,77%.

Analizzando la graduatoria delle province toscane, al primo posto si trova Massa-Carrara (3,53%); seguono Firenze (2,98%) %), Pisa (2,84%), Arezzo (2,83%) e Lucca (2,77%). Valori inferiori alla media regionale, invece, Livorno e Grosseto, province dove la percentuale di chi vedrà peggiorare la propria classe di merito è pari al 2,43%. Chiudono la classifica le province di Siena (2,33%), Prato (1,88%) e Pistoia (1,82%).

Buone notizie, invece, per gli automobilisti virtuosi; per assicurare un veicolo in provincia di Lucca a dicembre 2020 occorrevano, in media, 499,85 euro, vale a dire il 10,52% in meno rispetto allo stesso mese del 2019.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.