Progetto per il nuovo stadio, avanti l’iter foto

Ragghianti durante il sopralluogo della commissione al Porta Elisa: "A breve ci saranno novità"

Porta Elisa, per la prossima settimana sono attese novità sulla valutazione del progetto presentato dalla Lucchese. Lo ha detto l’assessore allo sport, Stefano Ragghianti, durante il sopralluogo della Commissione lavori pubblici allo stadio Porta Elisa, fatto su proposta del consigliere Nicola Buchignani e accolto all’unanimità.

L’obiettivo è stato intanto quello di controllare lo stato di manutenzione dell’impianto gestito dalla società calcistica Lucchese 1905: “Quando è stato preso in concessione – spiega il direttore sportivo, Daniele Deoma – lo stadio si trovava in stato di abbandono, molte parti sono state recuperate e la società ha investito molto per tenerlo in ordine, le spese sono state tutte documentate”.

Attualmente durante le partite della Lucchese il pubblico non può accedere all’impianto a causa della normativa relativa all’emergenza sanitaria. Nonostante questo, però in un prossimo futuro è prevista un certo ritorno alla normalità e si auspica che anche i tifosi possano accedere nuovamente allo stadio.
“Anche se adesso le persone non possono assistere alle partite – dice il consigliere Buchignani, promotore del sopralluogo della commissione– è importante verificare lo stato di conservazione della struttura in modo da essere pronti nel momento in cui si potrà tornare e che risponda hai requisiti minimi di sicurezza. Questa verifica andrebbe estesa anche agli altri impianti comunali dati in concessione”.

Anche il presidente della commissione Lavori Pubblici Daniele Bianucci, esprime il suo sostegno all’intervento, che ha riscosso pareri favorevoli sia dall’opposizione che dalla maggioranza e nasce da uno spirito di collaborazione di entrambe le forze. “Ringraziamo la società e in particolare l’amministratore delegato Santoro, per l’ospitalità e la collaborazione dimostrata, così come anche l’assessore allo sport Stefano Ragghianti, che ha condiviso con noi questo impegno – sottolinea il presidente della commissione lavori pubblici ed ambiente, Daniele Bianucci – La commissione nella sua interezza, su proposta del consigliere Buchignani, ha voluto effettuare un attento sopralluogo nella struttura, per condividere lo stato della manutenzione dell’impianto. La società ha presentato un progetto di riqualificazione, che l’Amministrazione comunale sta analizzando attentamente e che l’assessore ci ha spiegato sarà oggetto di ulteriori integrazioni entro breve. È prioritario comunque che, non appena l’emergenza Covid sarà alle spalle, lo stadio possa essere fruibile, dalla squadra come anche dai tifosi”.

L’adeguamento alle normative antisismiche e il vincolo presente sulla tribuna, ha reso necessaria la ristrutturazione completa dell’impianto e in un primo tempo era stata ipotizzata anche la realizzazione di un nuovo stadio.
Il progetto di recupero del Porta Elisa presentato dalla società Lucchese, è praticamente un rifacimento totale della struttura – spiega l’assessore Ragghianti – La prossima settimana si avranno degli aggiornamenti. Come hanno scritto in una lettera aperta indirizzata ai ministri, i presidenti della Lega, del Coni e della Fgc, c’è bisogno di ulteriori semplificazioni sulla normativa sugli stadi che è troppo stringente. Speriamo in questo modo che il vincolo che ad oggi grava sulla tribuna sia meno stringente rispetto a quello per ogni bene storico monumentale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.