Quantcast

Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, 500mila euro per il bando generico

È rivolto a soggetti pubblici e privati senza fini di lucro che operano nell'ambito dei settori rilevanti

Ammonta a 500mila euro da destinarsi esclusivamente all’accoglimento di richieste di ammontare contenuto lo stanziamento messo a disposizione dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca attraverso il bando “generico”, emanato per sostenere sia progetti e iniziative sia l’attività ordinaria di soggetti che per ambito di attività non rientrano nei bandi specifici previsti dal Documento programmatico-previsionale 2021.

Il bando è rivolto a soggetti pubblici e privati senza fini di lucro che operano nei seguenti ambiti: educazione, istruzione e formazione; scuole dell’infanzia, scuole del primo ciclo scolastico, scuole del secondo ciclo scolastico, altri servizi di istruzione primo e secondo ciclo scolastico, istruzione universitaria e para-universitaria, istruzione post-universitaria e di specializzazione, istruzione secondaria di formazione professionale, educazione e istruzione permanente, altri servizi di istruzione professionale e per adulti; arte, attività e beni culturali; conservazione e valorizzazione dei beni architettonici e archeologici; volontariato, filantropia e beneficenza; protezione civile, attività ricreative e di socializzazione, interventi di promozione e sostegno del volontariato, pace e tutela dei diritti umani, attività di promozione e formazione religiosa, attività di culto; crescita e formazione giovanile; attività sportive e ricreative.

Nei settori Volontariato, filantropia e beneficenza e Crescita e formazione giovanile sono escluse le attività ricreative, sportive e di socializzazione rivolte a soggetti disabili o anziani, per le quali deve essere fatto riferimento al bando Categorie sociali deboli e salute pubblica; mentre le richieste riguardanti la conservazione e valorizzazione dei beni architettonici e archeologici saranno prese in considerazione solo per interventi di comprovata urgenza e per importi contenuti.

Il bando scade il 26 febbraio 2021 e le richieste, già inserite e confermate on line, dovranno essere inviate esclusivamente per posta elettronica entro il 5 marzo (e-mail ordinaria a interventi@fondazionecarilucca.it, oppure, per Pec esclusivamente a interventi.fondazionecarilucca@pec.it), indicando nell’oggetto Bando 2021 generico.

Non saranno accettati moduli consegnati a mano agli uffici della Fondazione. Il bando ammette la presentazione di una sola richiesta per ciascun soggetto. La procedura on-line di presentazione delle domande è disponibile sul sito www.fondazionecarilucca.it.

A partire – orientativamente – dal prossimo mese di settembre e fino al 15 ottobre è previsto un secondo periodo di apertura del bando, durante il quale potranno essere accolte richieste di contributo, motivate da particolari situazioni di necessità od urgenza, in tutti i settori e sottosettori di intervento il cui bando di competenza risulti chiuso, ad esaurimento dello stanziamento di cui sopra.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.