San Marco, la protesta dei residenti: “Ripetitore a ridosso delle case e della scuola” foto

Il consigliere Marco Martinelli: "Ho chiesto e ottenuto dall'amministrazione un tavolo di confronto con i cittadini"

Si sono ritrovati questa mattina (18 gennaio) davanti a palazzo Orsetti accompagnati dal consigliere di Fratelli d’Italia Marco Martinelli due residenti della zona di San Marco interessata dal nuovo ripetitore per parlare con l’assessore alla sicurezza Francesco Raspini.

Lo scorso 30 dicembre, infatti, la nuova antenna per la telefonia mobile è stata installata nel campo da calcio Henderson destando preoccupazione tra gli abitanti della zona che adesso chiedono al Comune di rivedere la propria scelta. “Siamo qui per chiedere all’amministrazione comunale di rivedere il posizionamento del ripetitore, installato proprio a ridosso delle case e della scuola per di più nel campo da calcio dove i ragazzi sono soliti giocare – spiegano i residenti Andrea Pieroni e Roberto Ghilarducci -. Basta passare da via delle Ville per notare l’antenna rossa elevarsi sopra la zona residenziale. Parleremo con l’assessore per verificare se sono state rispettate le distanze necessarie e capire il perché del collocamento proprio in quell’area del sito comunale dato che visionandolo dall’alto si vedono punti molto più distanti dal centro abitativo. Se non dovessimo ottenere risposte siamo pronti a muoverci con tante associazioni, abitanti e genitori preoccupati per la salute di tutti ma in particolare dei tanti bambini che frequentano la zona”.

“Il Comune di Lucca ha inserito quest’antenna nel piano triennale degli impianti solo a fine di luglio 2020 – aggiunge il consigliere Marco Martinelli -. Durante l’incontro ho richiesto e ottenuto che l’amministrazione comunale apra un tavolo di confronto  con i cittadini e si faccia carico  di informare costantemente sulle emissioni delle antenne”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.