Edilizia scolastica, si demolisce il vecchio padiglione del Vallisneri: cantiere in autunno

Entro l'estate, invece, i lavori all'ex convento di San Nicolao per il Paladini Civitali.

Entro l’autunno vedranno la luce due importanti interventi per l’edilizia scolastica della provincia di Lucca. Prima dell’estate, infatti, secondo le intenzioni della Provincia di Lucca, dovrà partire il cantiere all’ex convento di San Nicolao per permettere il ritorno nel complesso degli studenti dell’istituto Paladini Civitali. In autunno, invece, è prevista la demolizione del padiglione centrale del liceo Vallisneri, che verrà sostituito da un nuovo complesso.

Lavori di grande impatto, sulla cui tempistica ha di certo influito anche la pandemia in corso, ai quali si deve aggiungere la necessità della ripartenza dei lavori a un’ala dell’Ite Carrara.

Ringrazio gli uffici per l’importante lavoro portato avanti per migliorare la sicurezza ed il comfort dei nostri ragazzi – commenta Andrea Bonfanti, consigliere provinciale con delega all’edilizia scolastica – La Provincia ha intercettato in questi anni importanti contributi per eseguire questo tipo di lavoro, merito di una sinergia efficiente tra la parte tecnica e la parte politica. Adesso l’auspicio è che i lavori possano avviarsi nel più breve tempo possibile per limitare i disagi e consentire agli studenti di entrare nelle nuove classi il più presto possibile“.

I lavori al Paladini Civitali

Il cantiere per l’ex convento di San Nicolao potrà partire solo a fronte di tutte le autorizzazioni necessarie: al momento è necessario chiudere la conferenza dei servizi con il parere, complesso, della Soprintendenza ai Beni culturali per il quale deve preliminarmente esprimersi la commissione regionale a cui compete valutare gli interventi di demolizione. È stata chiesta, nel frattempo, all’amministrazione provinciale una integrazione al progetto che è già stata elaborata e in fase di trasmissione. La legge vigente prevede, per gli interventi di edilizia scolastica, che il parere sia reso obbligatoriamente entro 30 giorni per evitare che i numerosi finanziamenti statali restino inutilizzati per tempi lunghi. Il contributo concesso dal Miur prevede che i lavori siano aggiudicati entro il prossimo 30 giugno e quindi la Provincia è impegnata a far partire i lavori entro l’estate 2021.

Altro tempo, dunque, per superare anche la fase di emergenza che vede gli studenti del Paladini Civitali occupare i moduli abitativi (per brachilogia definiti ‘container’) negli spazi del parcheggio dell’ex ospedale di Campo di Marte e dei cortili dell’Ite Carrara.

I lavori al Liceo Vallisneri

L’intervento complessivo di ristrutturazione del liceo scientifico Vallisneri è di 8 milioni e 63mila euro e prevede la sostituzione del vecchio padiglione, che sarà abbattuto e ricostruito ex novo.

Il padiglione in via delle Rose è un edificio a forma di ‘H’, articolato su tre piani, che venne costruito a inizio Anni Sessanta e inaugurato nel 1963. Il padiglione prefabbricato cosiddetto ‘nuovo’ risale al 1973 ed è stato riqualificato e ampliato dalla Provincia tra il 2012 e il 2014.
Il contributo concesso anche in questo caso dal ministero per l’università e la ricerca prevede che i lavori siano aggiudicati entro il prossimo 31 agosto e quindi la Provincia è impegnata a far partire i lavori nell’autunno.

A cantiere aperto la soluzione ipotizzata è quella dello spostamento degli studenti del Vallisneri in altri moduli abitativi, presumibilmente negli spazi degli impianti sportivi adiacenti all’istituto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.