Quantcast

La biblioteca statale di Lucca non chiude: arriva nuovo personale

Marcucci: "Ho parlato con il ministro Franceschini, la situazione al momento è risolta"

La biblioteca statale di Lucca non chiuderà. Sarà infatti assunto nuovo personale necessario a mantenere aperta la struttura.

A confermarlo dopo aver parlato con il ministro Franceschini è il senatore del Pd, Andrea Marcucci, che si è interessato alla vicenda.

“Sulla situazione della Biblioteca di Lucca, direi una tempesta in un bicchiere d’acqua. Ho parlato con il ministro Franceschini, che sta seguendo personalmente la vicenda – assicura Marcucci -. La soluzione è già stata individuata attraverso l’assunzione di personale tramite la società Ales. In attesa del perfezionamento delle procedure si colmeranno le carenze di personale con contratti interinali. La biblioteca di Lucca è un giacimento culturale importante per la Toscana, conserva anche molte carte pascoliane, ed è un luogo a me molto caro, anche perché me ne occupai a lungo durante il mio incarico di sottosegretario ai beni culturali. Assicuro quindi l’interessamento del Governo ed escludo ogni ipotesi di declassamento”.

“Ho comunque apprezzato che migliaia di persone si siano mobilitate firmando una petizione, è segno di attenzione e di partecipazione, ma confermo che la biblioteca non corre nessun pericolo”, conclude Marcucci

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.