Quantcast

Giornata della memoria, sulle mura nasce il Giardino dei giusti

Tante le iniziative organizzate dal Comune con la Casa della memoria e della pace e le associazioni del territorio

Due pietre d’inciampo, l’inaugurazione del Giardino dei Giusti, un reading teatrale e poi ancora presentazioni di libri e conferenze. Il Comune di Lucca ha messo in piedi per l’edizione 2021 della Giornata della Memoria un calendario pieno di iniziative, molte delle quali da vivere in modalità virtuale. Un programma definito insieme con la Casa della memoria e della pace di Lucca,  l’Isrec di Lucca e le associazioni del territorio.

Tre gli appuntamenti in presenza: il primo  mercoledì (27 gennaio) quando, alle 9,30, in via della Stufa (centro storico) verrà apposta la pietra d’inciampo in ricordo di Italia Lascar e Angela Ferrari, zia e nipote, entrambe catturate a Lucca e deportate ad Auschwitz, da cui non fecero ritorno. Sempre il 27, inoltre, verrà inaugurato il Giardino dei Giusti: l’appuntamento è alle 12.30 sugli spalti delle Mura urbane all’altezza di Porta San Donato. Il Giardino sarà un vero e proprio itinerario diffuso su tutto il territorio comunale, che prenderà il via proprio in occasione della Giornata della Memoria 2021, con l’intitolazione di due alberi storici a Fratel Arturo Paoli e a Don Aldo Mei. L’iniziativa si sviluppa sull’esempio dello Yad Vashem di Gerusalemme, nato per onorare i Giusti di tutti i genocidi.

Il giorno seguente, giovedì, alle 8,30 a Maggiano, nell’ex ospedale pschiatrico, si terrà l’apposizione della pietra d’inciampo in ricordo di Guglielmo Lippi Francesconi, eroe della resistenza e difensore dei diritti umani. Saranno presenti il sindaco, Alessandro Tambellini, l’assessora regionale all’istruzione, Alessandra Nardini, la presidente della Fondazione Mario Tobino, Isabella Tobino, e l’assessora alla memoria del comune di Lucca, Ilaria Vietina.

Tanti altri gli appuntamenti in programma. Mercoledì alle 10.30, sulla pagina Facebook del Comune di Lucca e della Casa della memoria e della pace verrà trasmesso il reading teatrale La Tregua di Primo Levi, a cura dell’attore Marco Brinzi e del musicista Luca Giovacchini, realizzato in collaborazione con l’associazione Liberation Route Italia.

Alle 11, invece, sarà la volta della presentazione del libro La questione ebraica in provincia di Lucca e il campo di concentramento di Bagni di Lucca, scritto da Virginio Monti per Tralerighe libri Editore. L’evento, curato dall’Associazione toscana volontari della libertà – sezione di Lucca, si terrà online. Solo online sarà anche l’appuntamento di giovedì alle 9.15 con la presentazione della ricerca sulla memoria orale dell’eccidio della Certosa di Farneta, a cura degli studenti del liceo artistico Passaglia. Interviene Gianluca Fulvetti, Università di Pisa.

Infine, il 29 gennaio, alle 11 si terrà la diretta streaming dalla Casa della pace e della memoria con la presentazione del libro Questa guerra tanto rovinosa per tutto il mondo dai Diari di Fosco Guidugli a cura di Patrizia Fornaciari della Associazione nazionale reduci dalla prigionia.

Per informazioni e iscrizioni alle presentazioni online è possibile scrivere alla Casa della memoria e della pace: casadellamemoria@comune.lucca.it.

Foto d’archivio precedente all’emergenza Covid

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.