Quantcast

Porta Elisa si illumina di giallo: “Liberate Zaki”

A un anno dall’arresto dello studente Patrick Zaki e mentre pochi giorni fa le autorità egiziane hanno rinnovato per l’undicesima volta la sua detenzione preventiva di ulteriori 45 giorni, lunedì (8 febbraio) il Comune di Lucca illuminerà di giallo Porta Elisa.

“Insieme a tanti comuni italiani – dichiara il presidente del consiglio comunale Francesco Battistini – abbiamo aderito all’iniziativa lanciata da Amnesty Italia per tornare a chiedere con forza l’immediata scarcerazione di Zaki, il giovane studente di Bologna che è detenuto ormai da un anno nella prigione di Tora, in condizioni di salute precarie. Intendiamo in questo modo levare la nostra voce, insieme a quella di tanti altri, perché l’Egitto ristabilisca il diritto e finalmente lasci libero questo giovane uomo, un prigioniero di coscienza detenuto ingiustamente per il suo lavoro in favore dei diritti umani”.

L’amministrazione comunale è impegnata assieme alla sezione locale di Amnesty International nel sostenere i diritti inalienabili dell’uomo. Solo pochi giorni fa, il 25 gennaio, lo stesso presidente del consiglio comunale e il sindaco Tambellini hanno voluto ricordare i cinque anni trascorsi dal rapimento di Giulio Regeni, tornando a chiedere verità e giustizia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.