Lucca, a breve altri 4 fontanelli sul territorio foto

L'ultimo è stato aperto a Santa Maria a Colle

La quarta e ultima del primo ciclo di installazioni delle Fonti del Futuro ha riempito la prima bottiglia stamani a Santa Maria a Colle. Anche i cittadini dell’Oltreserchio hanno la possibilità di usufruire del servizio di acqua di qualità proposto da Comune di Lucca e Geal. Con questa quarta apertura si è concluso il primo ciclo di aperture degli erogatori di acqua buona, dopo quelle di dicembre a San Filippo e Ponte a Moriano e del 23 gennaio a Pontetetto.

Ad inaugurare la Fonte del Futuro a Santa Maria a Colle sono stati l’assessore all’ambiente del Comune di Lucca Francesco Raspini, il presidente e l’amministratore delegato di Geal Giulio Sensi e Salvatore Pipus. L’erogatore di acqua pubblica, gassata e refrigerata – che dà la possibilità ai cittadini di rifornirsi senza provocare l’impatto sull’ambiente causato dalla plastica monouso – è stato installato nell’area verde di piazza Berta di Toscana, nei pressi del campo sportivo e delle scuole medie.

“L’entusiasmo con cui i cittadini hanno accolto le Fonti del Futuro – afferma Raspini – conferma l’importanza che l’attenzione all’ambiente e al territorio hanno nelle politiche pubbliche. Non si tratta solo di risparmiare all’ambiente tonnellate di plastica monouso, ma di disseminare i punti nevralgici del comune di simboli di sostenibilità. Per questo siamo già al lavoro alla seconda fase dell’installazione delle Fonti del Futuro: fra il 2021 e il 2022 ne verranno installate altre 4 in modo da completare la copertura delle zone ex circoscrizionali. Stiamo predisponendo insieme a Geal un nuovo piano che porterà gli erogatori di acqua di qualità nelle ex zone 3, 4, 6 e 9, precisamente a Sant’Anna, San Pietro a Vico, Cappella e Santa Maria del Giudice”.

“L’installazione delle Fonti del Futuro – ha sottolineato l’amministratore delegato di Geal Salvatore Pipus- è parte di una strategia di sostenibilità che Geal sta costruendo per fornire un servizio che non sia solo efficiente, ma che si sviluppi in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile fissati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Voglio rivolgere un ringraziamento alla struttura operativa dell’azienda che ha profuso il massimo impegno per realizzare le Fonti del Futuro, nonostante le limitazioni del periodo di emergenza sanitaria”.

Comune di Lucca e Geal hanno piacere di ricordare nuovamente che a creare il nome de Le Fonti del Futuro sono stati alcuni studenti dell’Istituto Tecnico Agrario Busdraghi di Mutigliano che hanno proposto Fonte del Futuro anche come logo che è stato inserito nelle migliaia di borracce che Comune di Lucca, Geal e Sistema Ambiente hanno prodotto per gli studenti e che verranno consegnate in sette istituti scolastici non appena la didattica riprenderà regolarmente in piena presenza. Anche a Santa Maria a Colle l’erogazione dell’acqua gassata o refrigerata sarà per i primi mesi gratuita. Ad iniziare dalla primavera verrà richiesto ai fruitori un contributo simbolico al fine di disincentivare gli sprechi. Il contributo sarà pagabile con tessere ricaricabili in modo digitale tramite Waidy, la app che già adesso ospita la mappa di tutte le fontane attive nel territorio comunale di Lucca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.