Europa Verde e Lucca per l’ambiente: “No alla caccia per contenere i cinghiali”

Le associazioni ambientaliste ribadiscono la loro contrarietà a questa soluzione

In merito ai troppi cinghiali che causerebbero incidenti sulle strade, Europa Verde Lucca e Lucca per L’ambiente ribadiscono la contrarietà alla caccia come metodo di controllo della popolazione di cinghiali.

“Riteniamo che sia auspicabile – spiegano – impostare un tavolo di lavoro comune con tutte le associazioni di ambientaliste, animaliste e di categoria del territorio lucchese, per trovare insieme una soluzione non violenta al controllo della specie, che eviti l’uccisione di questi animali. Ricordiamo infatti che siamo stati noi stessi come specie umana a sottrarre e ad aver sottratto sempre più territori alla natura e che nel corso della storia sono state le associazioni di cacciatori ad avere introdotto in Italia cinghiali provenienti dall’Europa dell’Est, di stazza maggiore, più prolifici ed impattanti per l’ecosistema, per i loro scopi. Non è più accettabile che si spari a pochi metri dalle case, mettendo a rischio la salute e la vita anche della popolazione umana, e che la caccia sia considerata come uno sport piuttosto che come uccisione per puro divertimento ed interesse delle aziende che producono armi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.