Rischi sanitari e rischi educativi, protagonista della conferenza online il professor Luigi Lippi

Si terrà venerdì (26 febbraio) alle 18

È Luigi Lippi, dirigente scolastico all’I.S.I.S.S. della piana di Lucca, il protagonista della web conference organizzata dal Centro di cultura per lo sviluppo di Lucca prevista alle 18 di venerdì (26 febbraio). Si intitola Rischi sanitari e rischi educativi: un confronto in corso d’opera e le tematiche trattate sono più che mai attuali.

Il professor Lippi è immerso nella situazione circa i continui cambiamenti che le scuole superiori hanno dovuto affrontare a partire dal marzo 2020. L’insegnamento ha conosciuto una profonda rivoluzione. Dapprima, la sfida obbligata e necessaria della didattica a distanza (Dad), per tentare di concludere lo scorso anno scolastico, mentre il Covid-19 continuava a imperversare pericolosamente. Poi un’estate passata nell’attesa di chiare direttive governative sulla ripresa delle lezioni a settembre. Direttive giunte spesso in ritardo, di difficile attuazione e poco chiare. Pertanto, la maggior parte delle decisioni da prendere sono ricadute sui dirigenti scolastici delle singole scuole. E ad oggi, ragazze e ragazzi si recano in classe a turni, sperimentando una didattica mista, ovvero alcuni giorni in presenza e altri da remoto. Il Covid ancora non è arginato e probabilmente, d’ora in poi, ai rischi sanitari potrebbero sommarsi anche quelli educativi, psicologici e sociali. A introdurre Luigi Lippi sarà Gemma Giannini, presidente del centro di cultura. È possibile assistere alla conferenza aprendo il seguente link alle 18: https://meet.google.com/cpb-wexw-hdo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.