Quantcast

Lucca, al Consiglio aperto anche la rappresentanza della commissione Ue di Roma

Al dibattito parteciperà anche il direttore Antonio Parenti

Al consiglio comunale aperto previsto per domani (25 febbraio) parteciperà la rappresentanza della commissione Europea di Roma. A comunicarlo è l’assessore allo sviluppo economico Chiara Martini.

“Il direttore Antonio Parenti ha accettato l’invito e ne sono molto felice, in questo momento è importante fare sentire l’Unione Europea qui presente e vicina a cittadini. I francesi dicono ‘l’Europe s’engage ici!’. Noi diciamo ‘l’Europa è qui’ nelle imprese, per le strade, negli uffici, nelle famiglie – commenta l’assessore Martini – Uno step di un percorso più articolato che il Comune sosterrà, che vedrà nei prossimi mesi un’attività di promozione dei progetti europei di cui il Comune è partner. Azioni d’informazione aventi ad oggetto le politiche europee e poi di pianificazione strategica della progettazione futura per continuare ad assorbire risorse e curare i rapporti con gli altri territori europei”.

“Sono diverse le sfide, i volti lucchesi, le scelte di molti giovani e i progetti legati all’Europa – aggiunge Chiara Martini – sforzi compiuti con successo grazie alla politica di coesione territoriale, alla politica ambientale, alle misure di sostegno all’imprenditorialità e all’innovazione finanziate con programmi europei. É per me prioritario che ci sia un filo diretto fra la città e le istituzioni dell’Ue, come il Parlamento Europeo e la Commissione, a tal fine la Rappresentanza della Commissione Europea di Roma ci può aiutare perché queste iniziative rispondono proprio alle sue funzioni. In un certo modo Lucca va incontro all’Europa e contribuisce ad accorciare le distanze. L’intervento del direttore sarà breve – conclude l’assessore – ma offrirà in pillole spunti di riflessione sull’importanza di procedere con ‘l’assorbimento’ di risorse messe a disposizione dall’Europa nella nuova fase di programmazione ed poi un breve cenno all’avanzamento del processo di adozione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e Next Generation Italia, tema che nei prossimi mesi avremo modo di approfondire insieme ancora”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.