Quantcast

Servizi, Palazzo Ducale abilitato al rilascio dell’identità digitale

Spid, un decreto del presidente Menesini approva la convenzione con la società Lepida

La Provincia di Lucca sempre più vicina alle esigenze del cittadino digitalizzato. L’ente di Palazzo Ducale, infatti, ha aderito al Sistema pubblico di identità digitale (Spid) grazie ad una convenzione con la società Lepida scpa, per il rilascio dell’identità digitale.

In questi giorni il presidente Luca Menesini ha firmato un decreto che approva la convenzione che dà il via libera all’amministrazione provinciale al rilascio delle credenziali Spid che permettono al cittadino di accedere a tutti i principali servizi on line della pubblica amministrazione con un’unica identità digitale (username e password) utilizzabile da pc, tablet e smartphone.

“A partire dal 28 febbraio – spiega il segretario generale della Provincia di Lucca Roberto Gerardi – il Sistema pubblico di identità digitale sarà la modalità prioritaria per accedere on line ai servizi pubblici digitalizzati, necessaria anche per l’utilizzo di molte app. Risulta fondamentale, quindi, per un ente come la Provincia, offrire questa opportunità ai cittadini che ne faranno richiesta anche perché la procedura, che può essere eseguita in autonomia, non è proprio semplice e scoraggia molte persone che non hanno determinate competenze. L’iniziativa rientra in un percorso più ampio di accelerazione della digitalizzazione dei servizi dell’ente che risultano, soprattutto in un periodo di distanziamento sociale come quello che ha innescato l’emergenza sanitaria, assolutamente necessari”.

La volontà della Provincia prende le mosse dal piano triennale per l’information and communication technology nella pubblica amministrazione 2019-2021, dall’accordo quadro per la crescita e la cittadinanza digitale tra le Regioni e le Province autonome e l’Agenzia per l’Italia digitale Agid, nonché dall’adesione della Regione Toscana al sistema Spid.

L’ufficio abilitato dell’ente di Palazzo Ducale sarà quello del servizio archivio e protocollo e Urp che, dal 2012, già svolge attività per l’attivazione della Carta nazionale dei servizi/tessera sanitaria. In queste settimane alcuni dipendenti hanno frequentato degli specifici corsi di formazione sullo Spid.

Ricordiamo che aderendo allo Spid il cittadino può accedere ai servizi di oltre 5300 tra amministrazioni locali e centrali, enti pubblici e agenzie. E consente, inoltre, di accedere ai servizi pubblici europei, ossia a quelli degli Stati membri dell’Ue che hanno aderito al nodo eIdas Italiano.

Per maggiori informazioni: https://www.spid.gov.it/servizi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.