Quantcast

Biblioteca statale di Lucca, arrivano i primi rinforzi: “Ma non bastano”

L'associazione Amici del Machiavelli: "Servono altri profili". Raccolte 8mila firme

Biblioteca statale di Lucca, arrivano i primi rinforzi. Si tratta di quattro addetti alla biblioteca cui dovrebbero seguire altri due. Una buona notizia dopo le incertezze che avevano fatto temere la chiusura.

Al riguardo non si è fermata la raccolta di firme promossa dall’associazione culturale Amici del Machiavelli, insieme al Comitato di Lucca della società Dante Alighieri ed al centro di cultura di Lucca dell’Università Cattolica.

Al 28 febbraio, data di chiusura della procedura per la sottoscrizione della petizione, sono state raccolte oltre ottomila firme, di cittadini comuni e di noti esponenti del mondo della cultura, dei cinque continenti.

Inoltre i promotori “ringraziano la stampa, cartacea e radiotelevisiva, per la puntualità ed ampiezza degli spazi dedicati all’iniziativa e più in generale alla Biblioteca Statale, che hanno contribuito ad una maggiore conoscenza del suo patrimonio e della sua mission”, si legge in una nota.

“I promotori volentieri ringraziano anche tutti coloro, titolari di incarichi politico-istituzionali o anche privati cittadini, che si sono mobilitati per la soluzione del problema, anche dichiarandosi disponibili ad offrire un concreto sostegno finanziario. Con piacere informano che, da parte delle autorità competenti, concreti segnali di attenzione al problema sono giunti. Infatti dal mese di marzo sono stati assegnati alla Biblioteca Statale di Lucca tramite la Società Ales quattro profili di addetto alla biblioteca e altri due profili dovrebbero presto essere assegnati”.

“Figure professionali certo di grande utilità, ma che non possono garantire il completo funzionamento dell’ente. Infatti – aggiungono nella nota -, in ragione del patrimonio posseduto dalla Biblioteca, sono necessari profili di vigilanza le cui mansioni prevedano funzioni di responsabilità nelle azioni di tutela del patrimonio: attribuzioni che possono essere affidate esclusivamente a personale direttamente dipendente dal Ministero competente. Per questi profili sono in atto procedure concorsuali che, allorché concluse, dovrebbero portare almeno due unità all’organico dell’Ente. Unità assolutamente necessarie per il completo espletamento del servizio, ancorché con orari più ridotti rispetto al passato. I promotori della petizione assicurano che seguiranno l’evoluzione della vicenda con la massima attenzione, tenendone informata la cittadinanza tramite i consueti canali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.