Quantcast

Chiusura del bancomat al San Luca, il Cral lancia la petizione on line

I dipendenti: "Gli operatori sanitari sono stati privati di un servizio essenziale"

“Il Cral Usl2 2 Lucca, sempre attento alle esigenze dei soci e dei dipendenti dell’ambito territoriale di Lucca, non può lasciare passare inosservata la decisione di chiudere un servizio utile sia ai dipendenti sia alla cittadinanza che gravita sull’ospedale San Luca“. Così il gruppo di dipendenti Asl in merito alla decisione della chiusura del bancomat gestito dalla banca.

“Facendo un passo indietro – scrive il Cral – durante tutta questa pandemia (che purtroppo continua) ci ricordiamo di operatori sanitari e non che prestano la loro attività lavorativa senza sosta e che non hanno nemmeno il tempo di usufruire di riposi e ferie perché, per senso di responsabilità, si trovano quasi sempre ‘chiusi’ nel nosocomio. Sono stati chiamati eroi, sono state spese molte belle parole ma, come avvenuto in questo caso, vengono privati di un servizio essenziale”.

“Vista ormai la grande funzionalità degli sportelli bancomat, grazie ai quali si possono effettuare prestazioni di ogni tipo (prelievi, versamenti, pagamenti etc), averne uno vicino al proprio ospedale è infatti fondamentale – scrive il gruppo – Sembra che le istituzioni locali, le banche, le fondazioni e gli altri soggetti economici presenti sul territorio non si siano ancora attivati per questo problema. Facciamo quindi appello alla sensibilità di tutti coloro che possono contribuire a far tornare uno sportello bancomat al San Luca: può essere un gesto tangibile di ringraziamento agli operatori, che meritano la vicinanza della comunità con aiuti concreti e non solo con parole”.

“Per chi volesse dare un aiuto concreto a perorare questa causa – si legge – è invitato a firmare la petizione on line che il Cral Usl 2 Lucca ha lanciato su www.change.org. Raccogliamo molte firme per sostenere questa giusta iniziativa. Il link per poter firmare (gratuitamente) su www.change.org sarà pubblicato sul sito www.cralusl2lucca.it e sui vari canali social del Cral”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.