Quantcast

Lucca, supporto per la prenotazione vaccini grazie alle associazioni di volontariato

Progetto del Comune per una assistenza guidata nelle procedure

Associazioni ed enti del terzo settore a sostegno dei cittadini per la campagna vaccinale. È questo il nuovo progetto avviato dal Comune di Lucca, grazie alla collaborazione dei tanti operatori del volontariato locale, per assistere le categorie dei cittadini più anziani o con fragilità nel complesso iter per la prenotazione del vaccino anti-Covid 19.

L’iniziativa completa l’attività messa in piedi dall’amministrazione comunale, che, settimanalmente, offre alla popolazione, grazie alla diretta Facebook, la possibilità di confrontarsi con i medici vaccinatori della Piana di Lucca per chiarimenti, dubbi e informazioni. Il progetto, promosso dall’assessora al sociale, Valeria Giglioli, dal presidente della commissione socio-sanitaria, Pilade Ciardetti e dalla consigliera con delega alla sanità Cristina Petretti, chiama a raccolta le associazioni del terzo settore del territorio, che interverranno per supportare i cittadini per prenotare il vaccino sul portale della Regione Toscana. Lo stesso servizio, inoltre, servirà anche per dare informazioni sempre aggiornate sulla campagna vaccinale e per rispondere ai quesiti dei cittadini.

Il progetto si rivolge ai cittadini nati tra il 1941 al 1951 che non rientrino nella categorie di persone con elevata fragilità; ai cittadini estremamente fragili che non hanno compiuto 80 anni; ai “caregiver”, ovvero coloro che si prendono cura di un congiunto malato, di una persona con gravi disabilità o di un minore fragile. È prevista, inoltre, la possibilità di sfruttare questo servizio per chi desidera registrarsi come “riservista” per il vaccino AstraZeneca, lista dedicata alle categorie prioritarie (personale della scuola, Forze dell’ordine e personale sanitario, fascia di età ’41-’51).

Contattando le associazioni, dunque, sarà possibile essere guidati nella procedura di prenotazione: questo risulterà particolarmente utile per chi ha difficoltà con la tecnologia e per chi non ha gli strumenti informatici necessari.  L’appuntamento verrà fissato a uno degli sportelli più vicini o più comodi per chi richiede il servizio. Il cittadino dovrà presentare codice fiscale, numero di telefono e indirizzo email a cui verranno inviate, quanto prima, le comunicazioni di data e luogo da parte dell’Asl.

Si ricorda che gli anziani ultraottantenni, che riceveranno il vaccino Pfizer, non dovranno prenotarsi, ma saranno contattati direttamente dal proprio medico di famiglia. I pazienti fragili riceveranno il vaccino Moderna, mentre tutti gli altri AstraZeneca.

Ecco, di seguito, i contatti delle associazioni che si sono rese disponibili per questo importante e fondamentale servizio: Caritas Lucca, piazzale Arrigoni (centro storico), 0583.430939, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 16; Misericordia Lucca, piazza della Misericordia (centro storico), 0583.492003, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13; Croce Verde Lucca, via Pesciatina, 0583.467713, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13, e il martedì e il giovedì anche dalle 14 alle 16; Croce Verde Ponte a Moriano, 0583.406490, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12; Anpana Sant’Alessio, 366.2780347, martedì dalle 16 alle 18 e il sabato dalle 11 alle 13; Centro cittadinanza attiva Oltreserchio Il Bucaneve, Santa Maria a Colle, via della Chiesa, 24, 349-6579289, martedì dalle 15 alle 17; Acat Piaggione, 0583.436270, mercoledì dalle 14,30 alle 16,30.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.